xp9nzfom
William Fortunato/Pexels


Gli imprenditori sono la linfa vitale di qualsiasi economia innovativa.

È stata creata una nuova impresa mostrato avere un impatto significativo e positivo sulla crescita economica, sull’innovazione e sulla creazione di posti di lavoro. Ma non è facile, e la maggior parte delle nuove imprese falliscono.

Quando qualcuno avvia un'impresa, di solito non lo fa da solo: loro tutta la famiglia fa parte del viaggio. Tutti loro possono sperimentare le montagne russe emotive dell'imprenditorialità.

Ciò ovviamente va anche nella direzione opposta: le vite personali dei fondatori hanno i loro grandi alti e bassi.

Grandi cambiamenti positivi in ​​una famiglia – comprese promozioni di lavoro, matrimoni e neonati – e cambiamenti negativi – come quando qualcuno muore tristemente – possono davvero scuotere le cose per qualcuno che cerca di avviare un’impresa.


innerself iscriviti alla grafica


Eppure solo ricerca minima ha esaminato la portata di questi effetti sulla creazione di nuove imprese.

In un studio pubblicato di recente, abbiamo esaminato in che modo i grandi eventi familiari influiscono sul successo di nuove iniziative.

Sorprendentemente, i nostri risultati rivelano che, rendendo gli imprenditori eccessivamente sicuri di sé, alcuni tipi di eventi familiari positivi possono avere un effetto dannoso maggiore sulla sopravvivenza di una nuova impresa rispetto a quelli negativi.

Le emozioni hanno effetti complicati

Abbiamo utilizzato i dati dell’Australian Household, Income and Labour Dynamics (HILDA) sondaggio a analizzare le emozioni causato da importanti eventi familiari vissuti dagli imprenditori.

Il nostro studio ha rilevato che molti di questi eventi familiari hanno avuto l'influenza che ci si aspetterebbe in base sia all'intuizione che alle ricerche passate: gli eventi positivi in ​​genere hanno aiutato, mentre gli eventi negativi in ​​genere hanno danneggiato la sopravvivenza di una nuova impresa.

Ma la ricerca esistente potrebbe farlo semplificare eccessivamente questa connessione. La struttura di una famiglia – le sue relazioni, emozioni e obiettivi – può influenzare lo stato mentale e il processo decisionale di un imprenditore in modi complicati.

L'effetto sui livelli di fiducia dei fondatori è particolarmente importante. La fiducia è necessaria per avviare un'impresa, ma può diventare un problema eccessivo quando gli imprenditori sopravvalutano le proprie capacità.

In particolare, alcuni eventi positivi possono portare a un’eccessiva fiducia, che potrebbe assumere la forma di essere eccessivamente ottimista circa la portata delle proprie capacità, o sopravvalutare la precisione delle proprie convinzioni.

E forse controintuitivamente, abbiamo scoperto che l’eccessiva fiducia derivante da eventi familiari positivi ha avuto un impatto negativo sulla sopravvivenza di una nuova impresa. Questo impatto è stato maggiore dell’impatto di eventi esplicitamente negativi.

Perché potrebbe succedere questo?

Due teorie chiave della psicologia possono aiutare a spiegare perché l’eccessiva sicurezza finisce per essere dannosa.

Primo "teoria dell'affettività come informazioni” suggerisce che le nostre emozioni servono come una sorta di bussola, guidandoci a capire se una situazione è benefica o dannosa.

Quando gli imprenditori si sentono bene grazie a un evento familiare positivo, come il matrimonio con un amore d’infanzia, possono fare affidamento sulle conoscenze e sulle euristiche esistenti.

In secondo luogo, gli imprenditori potrebbero soccombere a “influenzare l'adescamento", il che suggerisce che le emozioni influenzano il processo decisionale facendo emergere automaticamente idee e ricordi correlati.

Tale preparazione potrebbe non solo influenzare ciò che pensano, ma anche il modo in cui pensano. Ad esempio, se gli imprenditori sono di buon umore, la loro mente offrirà ricordi legati a emozioni positive – rilevanti o meno – per aiutarli a prendere decisioni.

Queste teorie suggeriscono che i principali eventi familiari possono influenzare la fiducia di un imprenditore adattando in modo sottile e automatico il modo in cui valutano opportunità e rischi nel processo decisionale.

Da un lato, gli eventi familiari positivi possono portare a uno stile di pensiero più olistico e a un processo decisionale rapido. Questo può essere utile per gli imprenditori che hanno bisogno di fare decisioni rapide ed efficienti con vincoli di tempo e risorse.

Tuttavia, se gli imprenditori sono troppo fiduciosi, credendo che le loro capacità da sole possano compensare l’eventuale mancanza di informazioni, eventi familiari positivi potrebbero semplicemente rafforzare questa convinzione. overconfidence.

Come altre persone, quando gli imprenditori pensano di essere migliori di quanto non siano in realtà, possono iniziare a credere che i compiti siano più facili di quanto non siano in realtà.

Ciò può portare a errori di giudizio che danneggiano gravemente le nuove iniziative imprenditoriali.

In che modo la ricerca aiuta gli imprenditori?

Il nostro studio evidenzia il radicamento della famiglia nel processo imprenditoriale.

Gli imprenditori devono essere consapevoli della necessità di gestire attentamente il proprio stato emotivo, in particolare il proprio livello di fiducia.

I programmi di formazione e sostegno all’imprenditorialità spesso si concentrano esclusivamente sulle strategie aziendali per garantire il successo delle nuove iniziative. Questa ricerca suggerisce che è anche importante incorporare elementi come il mantenimento della salute emotiva, la gestione dei principali eventi familiari e l’accesso al supporto. The Conversation

Pi-Shen Seet, Professore di Imprenditorialità e Innovazione, Università di Edith Cowan ed Wee-Liang Tan, Professore Associato a contratto di Gestione Strategica, Singapore Management University

Questo articolo è ripubblicato da The Conversation sotto una licenza Creative Commons. Leggi il articolo originale.

Libri consigliati:

Il capitale nel XXI secolo
di Thomas Piketty. (Traduzione di Arthur Goldhammer)

Capitale nella copertina del ventunesimo secolo di Thomas Piketty.In Capitale nel XXI secolo, Thomas Piketty analizza una raccolta unica di dati provenienti da venti paesi, che risale al XVIII secolo, per scoprire i principali modelli economici e sociali. Ma le tendenze economiche non sono atti di Dio. L'azione politica ha frenato le disuguaglianze pericolose in passato, dice Thomas Piketty, e potrebbe farlo di nuovo. Un'opera di straordinaria ambizione, originalità e rigore, Il capitale nel XXI secolo riorienta la nostra comprensione della storia economica e ci mette di fronte a lezioni di moderazione per oggi. Le sue scoperte trasformeranno il dibattito e fisseranno l'agenda per la prossima generazione di pensiero su ricchezza e disuguaglianza.

CLICCA QUI per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.


Nature's Fortune: come prosperano gli affari e la società investendo nella natura
di Mark R. Tercek e Jonathan S. Adams.

Nature's Fortune: come business e società prosperano investendo nella natura di Mark R. Tercek e Jonathan S. Adams.Qual è la natura vale la pena? La risposta a questa domanda, che tradizionalmente è stato inquadrato in termini ambientali, sta rivoluzionando il modo di fare business. In Fortune della natura, Mark Tercek, CEO di The Nature Conservancy e ex investment banker e Jonathan Adams, scrittore scientifico, sostengono che la natura non è solo il fondamento del benessere umano, ma anche il più intelligente investimento commerciale che qualsiasi azienda o governo possa fare. Le foreste, le pianure alluvionali e le scogliere di ostriche spesso considerate semplicemente come materie prime o come ostacoli da superare in nome del progresso sono, in effetti, altrettanto importanti per la nostra futura prosperità come tecnologia o legge o innovazione aziendale. Fortune della natura offre una guida essenziale per il benessere economico e ambientale del mondo.

CLICCA QUI per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.


Beyond Outrage: cosa è andato storto con la nostra economia e la nostra democrazia e come risolverlo -- di Robert B. Reich

Al di là di OutrageIn questo libro puntuale, Robert B. Reich sostiene che a Washington non succede niente di buono a meno che i cittadini non siano stimolati e organizzati per assicurarsi che Washington agisca nel bene pubblico. Il primo passo è vedere il quadro generale. Beyond Outrage collega i punti, mostrando perché la crescente quota di reddito e ricchezza in cima ha bloccato il lavoro e la crescita per tutti gli altri, minando la nostra democrazia; ha fatto sì che gli americani diventassero sempre più cinici riguardo alla vita pubblica; e girò molti americani l'uno contro l'altro. Spiega anche perché le proposte del "diritto regressivo" sono completamente sbagliate e forniscono una chiara tabella di marcia su ciò che invece deve essere fatto. Ecco un piano d'azione per tutti coloro che amano il futuro dell'America.

CLICCA QUI per maggiori informazioni o per ordinare questo libro su Amazon.


Questo cambia tutto: Occupy Wall Street e il movimento 99%
di Sarah van Gelder e lo staff di YES! Rivista.

Questo cambia tutto: Occupy Wall Street e il movimento 99% di Sarah van Gelder e lo staff di YES! Rivista.Questo cambia tutto mostra come il movimento Occupy sta cambiando il modo in cui le persone vedono se stessi e il mondo, il tipo di società che credono sia possibile, e il loro coinvolgimento nella creazione di una società che funziona per 99% piuttosto che solo per 1%. I tentativi di incasellare questo movimento decentralizzato e in rapida evoluzione hanno portato a confusione e errata percezione. In questo volume, i redattori di SÌ! Rivista riunire le voci dall'interno e dall'esterno delle proteste per trasmettere le questioni, le possibilità e le personalità associate al movimento Occupy Wall Street. Questo libro contiene contributi di Naomi Klein, David Korten, Rebecca Solnit, Ralph Nader e altri, oltre agli attivisti di Occupy presenti fin dall'inizio.

CLICCA QUI per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.