Siamo sull'orlo della permacrisi?

cuspide di permacrisi 11 12

La parola dell'anno del Collins Dictionary per il 2022 è "permacrisi”. Come riconoscimenti, l'amministratore delegato di Collins Learning, Alex Beecroft, ha detto che questo "riassume abbastanza succintamente quanto sia stato davvero terribile il 2022 per così tante persone".

La parola, più ampiamente intesa come un portmanteau di "permanente" e "crisi", è in uso da un po' di più. Ad aprile 2021, analisti politici in Europa l'ho visto come definire l'era in cui viviamo. Alcuni in Gran Bretagna inevitabilmente attribuiscono la genesi di quell'epoca a Brexit. Altri indicano il pandemia. Per altri ancora, lo era L'invasione russa dell'Ucraina che rendeva la parola indispensabile. Come lo scrittore David Shariatmadari l'ha messo:

"Permacrisi" è un termine che incarna perfettamente il vertiginoso senso di barcollare da un evento senza precedenti all'altro, mentre ci chiediamo cupamente quali nuovi orrori potrebbero essere dietro l'angolo.

Ciò rappresenta un cambiamento rispetto al modo in cui è stata definita finora la nozione di crisi. Tuttavia, scavare nelle radici filosofiche della parola rivela che una crisi non è necessariamente terribile, ma può, nel lungo termine, rivelarsi un correttivo necessario e benefico.

Crisi come necessaria per progredire

I filosofi hanno a lungo definito una crisi come una situazione che costringe un individuo o un gruppo a un momento di riflessione critica – fino al punto in cui si traccia un nuovo percorso in relazione a questioni di pressante preoccupazione. Questa definizione deriva dal termine greco antico κρίσις o Krisis, che descrive un momento medico o politico di opportunità che si biforca nella vita o nella morte, nella vittoria o nella sconfitta.

Tuttavia, come filosofo della storia Reinhart Koselleck ha dimostrato, nella filosofia moderna, l'antica nozione greca di crisi subisce uno spostamento semantico. Il suo significato cambia radicalmente, per riferirsi a una contraddizione tra forze opposte che accelera il passaggio dal passato al futuro.

Questo può essere visto in Karl Marxdescrizione del capitalismo come sistema economico in crisi. Nel lottare per domare le sue forze di produzione, lavoro e macchinari, Marx sostiene, questo sistema provoca crisi di sovrapproduzione: un eccesso di offerta che non può essere soddisfatto con una domanda equivalente. Queste crisi a loro volta favoriscono opportunità di innovazione culturale, sociale e politica, il cui miglior esempio del XX secolo è la creazione del welfare state.

“Crisi” è definita in modo simile nel filosofo americano Thomas Kuhn approccio alla storia della scienza. Kuhn vede il progresso della ricerca moderna come guidato da crisi all'interno dei paradigmi scientifici esistenti. Il progressivo passaggio dai paradigmi newtoniani a quelli einsteiniani nella fisica del XX secolo illustra in modo più chiaro il suo pensiero.

In entrambi i casi, la “crisi” è legata all'idea – l'ideale, addirittura – di progresso. Marx credeva che, poiché il tasso di profitto tende a diminuire, il capitalismo avrebbe incontrato una crisi finale e che ciò avrebbe portato all'emergere del comunismo: una situazione socio-politica completamente nuova e, soprattutto, migliore.


 Ricevi l'ultimo tramite e-mail

Rivista settimanale Ispirazione quotidiana

"Permacrisi” rappresenta l'inversione contemporanea di questa concezione. È simile all'idea di Marx che la storia umana porterà a una crisi finale, solo che preclude ogni idea di ulteriore progresso. Invece di portare a qualcosa di meglio, denota una situazione statica e permanentemente difficile.

Un nuovo realismo

Questo concetto di permacrisi ha le sue radici nella teoria dei sistemi contemporanea, che afferma che una crisi può diventare così complicata da non poterne prevedere l'esito. A questo proposito, nel suo libro del 2008, Sulla complessità, il filosofo francese Edgar Morin sostiene che l'umanità ora risiede all'interno di una rete di sistemi interconnessi e qualsiasi crisi in uno di questi sistemi genererà una crisi in tutti gli altri.

Morin usa la parola “policrisi” per descrivere questa situazione. È un'idea che viene utilizzata anche nel lavoro dello storico Adam Tooze su crisi e disastri. Come Tooze recentemente messo, se si considera il semplice accumulo di problemi che il mondo deve affrontare attualmente – dal conflitto e dal crisi climatica Vai all’email pandemia e l'aumento dell'inflazione – “il tutto è ancora più pericoloso della somma delle parti”. I microsistemi interconnessi, a causa dei cicli di feedback positivi sempre più brevi, possono innescare molto rapidamente crisi, persino catastrofi, nel macrosistema più ampio.

Facendo un ulteriore passo avanti, il passaggio dalla "policrisi" alla "permacrisi" implica che ora vediamo le nostre crisi come situazioni che possono solo essere gestite, non risolte. In effetti, la "permacrisi" suggerisce che ogni decisione di accelerare una situazione difficile per uscirne dall'altra parte rischia qualcosa di molto peggio.

prendere la recente scomparsa, nel Regno Unito, dell'amministrazione Truss. Il decisione per risolvere una crisi economica solo accresciuto un controproducente crisi politica – che poi molto rapidamente ulteriormente aggravato la crisi economica originaria.

La permacrisi segnala non solo una perdita di fiducia nel progresso, ma anche un nuovo realismo in relazione a ciò che le persone possono affrontare e raggiungere. Le nostre crisi sono diventate così complesse e profonde che possono trascendere la nostra capacità di comprenderle. Qualsiasi decisione di affrontarli rischia solo di peggiorare le cose. Ci troviamo quindi di fronte a una conclusione preoccupante. Le nostre crisi non sono più un problema. Sono un fatto testardo.The Conversation

Circa l'autore

Neil Turnbull, Direttore del Dipartimento: Inglese, Linguistica e Filosofia, Nottingham Trent University

Questo articolo è ripubblicato da The Conversation sotto una licenza Creative Commons. Leggi il articolo originale.

Libri consigliati:

Il capitale nel XXI secolo
di Thomas Piketty. (Traduzione di Arthur Goldhammer)

Capitale nella copertina del ventunesimo secolo di Thomas Piketty.In Capitale nel XXI secolo, Thomas Piketty analizza una raccolta unica di dati provenienti da venti paesi, che risale al XVIII secolo, per scoprire i principali modelli economici e sociali. Ma le tendenze economiche non sono atti di Dio. L'azione politica ha frenato le disuguaglianze pericolose in passato, dice Thomas Piketty, e potrebbe farlo di nuovo. Un'opera di straordinaria ambizione, originalità e rigore, Il capitale nel XXI secolo riorienta la nostra comprensione della storia economica e ci mette di fronte a lezioni di moderazione per oggi. Le sue scoperte trasformeranno il dibattito e fisseranno l'agenda per la prossima generazione di pensiero su ricchezza e disuguaglianza.

Clicca qui per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.


Nature's Fortune: come prosperano gli affari e la società investendo nella natura
di Mark R. Tercek e Jonathan S. Adams.

Nature's Fortune: come business e società prosperano investendo nella natura di Mark R. Tercek e Jonathan S. Adams.Qual è la natura vale la pena? La risposta a questa domanda, che tradizionalmente è stato inquadrato in termini ambientali, sta rivoluzionando il modo di fare business. In Fortune della natura, Mark Tercek, CEO di The Nature Conservancy e ex investment banker e Jonathan Adams, scrittore scientifico, sostengono che la natura non è solo il fondamento del benessere umano, ma anche il più intelligente investimento commerciale che qualsiasi azienda o governo possa fare. Le foreste, le pianure alluvionali e le scogliere di ostriche spesso considerate semplicemente come materie prime o come ostacoli da superare in nome del progresso sono, in effetti, altrettanto importanti per la nostra futura prosperità come tecnologia o legge o innovazione aziendale. Fortune della natura offre una guida essenziale per il benessere economico e ambientale del mondo.

Clicca qui per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.


Beyond Outrage: cosa è andato storto con la nostra economia e la nostra democrazia e come risolverlo -- di Robert B. Reich

Al di là di OutrageIn questo libro puntuale, Robert B. Reich sostiene che a Washington non succede niente di buono a meno che i cittadini non siano stimolati e organizzati per assicurarsi che Washington agisca nel bene pubblico. Il primo passo è vedere il quadro generale. Beyond Outrage collega i punti, mostrando perché la crescente quota di reddito e ricchezza in cima ha bloccato il lavoro e la crescita per tutti gli altri, minando la nostra democrazia; ha fatto sì che gli americani diventassero sempre più cinici riguardo alla vita pubblica; e girò molti americani l'uno contro l'altro. Spiega anche perché le proposte del "diritto regressivo" sono completamente sbagliate e forniscono una chiara tabella di marcia su ciò che invece deve essere fatto. Ecco un piano d'azione per tutti coloro che amano il futuro dell'America.

Clicca qui per maggiori informazioni o per ordinare questo libro su Amazon.


Questo cambia tutto: Occupy Wall Street e il movimento 99%
di Sarah van Gelder e lo staff di YES! Rivista.

Questo cambia tutto: Occupy Wall Street e il movimento 99% di Sarah van Gelder e lo staff di YES! Rivista.Questo cambia tutto mostra come il movimento Occupy sta cambiando il modo in cui le persone vedono se stessi e il mondo, il tipo di società che credono sia possibile, e il loro coinvolgimento nella creazione di una società che funziona per 99% piuttosto che solo per 1%. I tentativi di incasellare questo movimento decentralizzato e in rapida evoluzione hanno portato a confusione e errata percezione. In questo volume, i redattori di SÌ! Rivista riunire le voci dall'interno e dall'esterno delle proteste per trasmettere le questioni, le possibilità e le personalità associate al movimento Occupy Wall Street. Questo libro contiene contributi di Naomi Klein, David Korten, Rebecca Solnit, Ralph Nader e altri, oltre agli attivisti di Occupy presenti fin dall'inizio.

Clicca qui per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.



segui InnerSelf su

facebook icontwitter iconicona di YouTubeicona di instagramicona pintresticona rss

 Ricevi l'ultimo tramite e-mail

Rivista settimanale Ispirazione quotidiana

LINGUE DISPONIBILI

enafarzh-CNzh-TWdanltlfifrdeeliwhihuiditjakomsnofaplptroruesswsvthtrukurvi

PIU 'LEGGI

benefici della meditazione 1 12
La meditazione e la consapevolezza possono essere efficaci quanto i farmaci per il trattamento di determinate condizioni
by Hilary A.Marusak
Molte persone guardano alle tendenze dietetiche o ai nuovi regimi di esercizio - spesso con benefici discutibili - per ottenere...
01 13 pessimisti muoiono sapendo di avere ragione 4907278 1920
I pessimisti muoiono sapendo di avere ragione, gli ottimisti prosperano
by Matteo Dicks
In quanto anima creativa e persona che insegue i tuoi sogni, non puoi permetterti di essere pessimista.
giovane donna con gli occhi chiusi, a faccia in su verso il cielo
Shabbat quotidiano e consapevolezza
by Matteo Ponac
Sono ispirato a condividere tecniche utili della mia tradizione da aggiungere a questo globale emergente...
regali da animali domestici 1 13
Perché i nostri cani e gatti ci portano animali morti?
by Mia Cob
Cosa hanno in comune un piccolo pinguino, un coniglietto, un topo nero e un aliante di Krefft? Hanno...
immagine colorata del volto di una donna che prova stress e tristezza
Evitare l'ansia, lo stress e l'insorgenza precoce di problemi di salute cardiovascolare
by Bryant Lusk
I disturbi d'ansia sono stati a lungo associati all'insorgenza precoce e alla progressione di malattie cardiovascolari...
se le compagnie farmaceutiche fossero oneste 1 16
In che modo l'industria farmaceutica utilizza la disinformazione per minare la riforma dei prezzi dei farmaci
by Joel Lexchin
Le compagnie farmaceutiche minacciano da oltre 50 anni ogni volta che i governi fanno qualcosa che...
la spiaggia fa bene alla salute 1 14
Perché le passeggiate invernali al mare fanno bene
by Nick Davies e Sean J Gammon
L'idea che ci sia un "lunedì blu" da qualche parte intorno alla metà del mese in cui le persone si sentono...
mantenere una dieta sana2 1 19
Perché le diete a base vegetale hanno bisogno di una corretta pianificazione
by nocciola volo
Il vegetarismo era praticato già nel V secolo a.C. in India ed è fortemente legato a...

Nuovi atteggiamenti - Nuove possibilità

InnerSelf.comClimateImpactNews.com | InnerPower.net
MightyNatural.com | WholisticPolitics.com | Mercato InnerSelf
Copyright © 1985 - 2021 Innerself Pubblicazioni. Tutti i diritti riservati.