I monaci buddisti hanno invertito i ruoli in Thailandia - ora sono loro a donare beni ad altri

I monaci buddisti hanno invertito i ruoli in Thailandia - ora sono loro a donare beni ad altriI monaci buddisti passano i pacchetti d'acqua dopo che i loro devoti hanno donato l'acqua a un tempio di Bangkok. Foto AP / Sakchai Lalit

L'offerta di cibo e beni materiali ai monaci è una parte essenziale della pratica quotidiana del buddismo in Thailandia. La convinzione è che attraverso l'atto del dare, i buddisti laici - seguaci della fede che non sono stati ordinati - ricevano o meritano.

Si ritiene che questa creazione di merito annulli l'effetto dei mali passati nella vita presente del donatore, così come nella prossima. Gli studiosi chiamano questa "economia morale buddista", o economia di merito. Questo scambio unisce monaci e laici. I laici buddisti meritano in molti modi, donando tempo, beni e denaro, a seconda delle circostanze.

Come un studioso del buddismo contemporaneo in Tailandia, sto studiando l'adattamento dell'economia di merito durante la pandemia di coronavirus. Ho scoperto che, a causa della pandemia, i monaci forniscono sempre più beni materiali, come pasti caldi e oggetti non deteriorabili, per i laici, invertendo così i ruoli all'interno di questa economia morale.

La tradizionale economia al merito

Sin dai tempi del Buddha, intorno al sesto secolo a.C., le donazioni hanno avuto comunità monastiche sostenute. Laici forniti cibo, vestiti, alloggio e medicine ai monaci che hanno permesso al buddismo di essere diffondere dall'India all'Asia orientale, al sud-est asiatico e alle regioni dell'Himalaya.

I monaci, ai vertici della gerarchia sociale buddista, sono considerati avere il massimo merito. Attraverso uno stile di vita disciplinato e dedizione allo studio e alla pratica, sono considerati meritevoli destinatari di doni e offerte.

Come tradotto da Bhikkhu Bodhi, un monaco americano nella tradizione Theravada, il Buddha chiamò i suoi discepoli "il campo di merito insuperabile per il mondo. " Hiroko Kawanami, un antropologo che studia il Myanmar, scrive che i monaci sono considerati un campo di merito "in cui i donatori laici "piantano" la loro offerta di buona volontà e successivamente "raccolgono" gli stati karmici migliorati. "

Monaci buddisti tailandesi che accettano donazioni di ciboMonaci buddisti tailandesi che accettano donazioni di cibo. Foto AP / David Longstreath


Ricevi le ultime novità da InnerSelf


Questa economia di merito collega laici e monaci come una famiglia. Ho sentito molti monaci buddisti tailandesi riferirsi ai laici come ai loro figli e, al contrario, i laici si prendono cura dei monaci come anziani rispettati.

I monaci ricevono principalmente questa generosità, tranne in alcune occasioni in cui ridistribuiscono ai laici alcune delle loro offerte. Questi giorni speciali potrebbero includere il compleanno di un monaco anziano.

Potrebbero esserci anche altre volte in cui i monaci donano. Durante il mio soggiorno a Chiang Mai, in Thailandia, a maggio 2018, ho osservato programmi monastici che raccoglievano vestiti e cibi in scatola dai laici per donare ai villaggi poveri.

In Myanmar, monaci e monache dare donazioni in eccesso come uno spettacolo di gratitudine per i loro sostenitori.

In tempi di gravi perturbazioni della società, come quando lo tsunami del 2004 colpì la Tailandia meridionale, i templi fungevano da ripari, mentre i monaci e le monache aiutarono con gli sforzi di soccorso. I monaci si sono anche offerti volontari per assistere consegnare cibo e sostenere le dighe durante l'importante alluvione del 2011 a Bangkok.

Questa inversione di ruoli tradizionali nell'economia del merito sta avvenendo ora in Tailandia e in altri paesi con grandi popolazioni buddiste, come lo Sri Lanka.

I monaci buddisti si stanno mobilitando per fornire le necessità di base alle comunità laiche a causa delle difficoltà economiche causate dal coronavirus.

Inversione di ruoli

Si stima che oltre 8 milione di persone - circa il 12% della popolazione tailandese - potrebbe perdere la propria fonte di sostentamento a causa della pandemia.

A alleviare la loro condizione, molti templi in Tailandia stanno lavorando con le loro comunità per nutrire i bisognosi.

Ho parlato con i monaci a Chiang Mai, nel nord della Thailandia, a giugno e luglio 2020, e mi hanno detto come sono i monaci in tutto il paese ricevere e distribuire cibo alle loro comunità.

I monaci in genere pubblica un annuncio su Facebook per consentire ai membri della comunità di donare ciò che possono. Wat Sansai Don Kok a Chiang Mai, ad esempio, ha allestito un tavolo per le offerte nel tempio dove circa 200 persone hanno donato ogni giorno a maggio.

Con il denaro e il cibo raccolti, i monaci ei sostenitori del tempio preparano i pasti per aiutare nutrire la comunità.

L'idea dei monaci che cucinano è insolita in Thailandia, in quanto è tipicamente contraria alle regole monastiche. Ma date le circostanze, preparare il cibo è considerato accettabile, ha detto un monaco di Chiang Mai durante una conversazione con me il 1 ° luglio 2020.

I monaci raccolgono e ridistribuiscono le offerte per coloro che si trovano nelle immediate vicinanze e anche viaggiare nei villaggi per sostenere i bisognosi.

At Wat Tha Luang nella provincia di Phichit, nel nord della Thailandia, l'abate si è sforzato di nutrire un pasto al giorno a persona durante il periodo di quarantena. I resoconti dei media hanno mostrato migliaia di abitanti del villaggio, compresi bambini, anziani e disabili, in fila per ricevere pranzi al sacco.

Una lunga linea socialmente distanziata si estendeva anche all'esterno Wat Songdhammakalyani, il tempio dove Dhammananda Bhikkhuni, la prima donna monaca della Thailandia, risiede. Le persone sono state consegnate Pacchetti di spaghetti istantanei, sacchetti di riso, snack e verdure.

Questa inversione di ruoli tra monaci e buddisti laici ha contribuito a migliorare l'immagine dei monaci nei media thailandesi, che prima del coronavirus avevano la tendenza a concentrarsi sugli eccessi monastici, come cavalcare in un jet privato, prendendo viaggi al centro commerciale ed appropriazione indebita di denaro.

Ha anche dimostrato che i beni materiali non devono sempre fluire esclusivamente dai laici ai monaci.The Conversation

L'autore

Brooke Schedneck, Assistente professore di studi religiosi, Rhodes college di

Questo articolo è ripubblicato da The Conversation sotto una licenza Creative Commons. Leggi il articolo originale.

books_gratitude

enafarZH-CNzh-TWnltlfifrdehiiditjakomsnofaptruessvtrvi

segui InnerSelf su

facebook-icontwitter-iconrss-icon

Ricevi l'ultimo tramite e-mail

{Emailcloak = off}

DAGLI EDITORI

Newsletter InnerSelf: settembre 20, 2020
by Staff di InnerSelf
Il tema della newsletter di questa settimana può essere riassunto come "puoi farlo tu" o più precisamente "possiamo farlo noi!" Questo è un altro modo per dire "tu / noi abbiamo il potere di fare un cambiamento". L'immagine di ...
Cosa funziona per me: "Posso farlo!"
by Marie T. Russell, InnerSelf
Il motivo per cui condivido "ciò che funziona per me" è che potrebbe funzionare anche per te. Se non esattamente nel modo in cui lo faccio io, dal momento che siamo tutti unici, una certa variazione dell'atteggiamento o del metodo potrebbe benissimo essere qualcosa ...
Newsletter InnerSelf: settembre 6, 2020
by Staff di InnerSelf
Vediamo la vita attraverso le lenti della nostra percezione. Stephen R. Covey ha scritto: "Vediamo il mondo, non come è, ma come siamo, o come siamo condizionati a vederlo". Quindi questa settimana diamo un'occhiata ad alcuni ...
Newsletter InnerSelf: agosto 30, 2020
by Staff di InnerSelf
Le strade che stiamo percorrendo in questi giorni sono vecchie come i tempi, ma sono nuove per noi. Le esperienze che stiamo vivendo sono vecchie come i tempi, ma sono anche nuove per noi. Lo stesso vale per il ...
Quando la verità è così terribile da far male, agisci
by Marie T. Russell, InnerSelf.com
In mezzo a tutti gli orrori che si verificano in questi giorni, sono ispirato dai raggi di speranza che brillano. La gente comune si batte per ciò che è giusto (e contro ciò che è sbagliato). Giocatori di baseball, ...