Perché la metà degli over 55 è aperta al ridimensionamento e quali sono gli ostacoli

La metà degli over 55 è aperta al ridimensionamento Karenfoleyphotography / Shutterstock

Più della metà degli australiani di età superiore ai 55 anni è aperta al ridimensionamento, secondo a nuovo rapporto sulla base di un sondaggio condotto su 2,400 famiglie. La principale barriera per trasferirsi in una casa più piccola è la mancanza di alloggi che soddisfino le loro esigenze e preferenze. La rapida crescita del numero di anziani australiani si aggiunge alla grande sfida che i mercati immobiliari devono affrontare per soddisfare le loro diverse esigenze abitative.

Il ridimensionamento o il ridimensionamento è considerato una componente essenziale per soddisfare il aspirazioni abitative degli anziani australiani. Allo stesso tempo, il ridimensionamento crea opportunità abitative per le famiglie più giovani liberando le case familiari.

L'invecchiamento della popolazione crea anche sfide fiscali per il governo, in termini di fornitura di servizi a domicilio e assistenza residenziale. Il ridimensionamento può consentire agli anziani australiani di invecchiare bene e invecchiare sul posto piuttosto che potenzialmente passare prematuramente all'assistenza residenziale.

Il rapporto rilasciato oggi dall'Australian Housing and Urban Research Institute (AHURI), per il quale sono state intervistate 2,400 famiglie su 55, il 26% di tali famiglie era stato ridimensionato. Un altro terzo ci aveva pensato. Nel complesso, i risultati indicano un forte appetito tra gli anziani australiani nel ridimensionare le loro abitazioni.

Con circa 6.5 milioni di australiani di età pari o superiore a 55 anni, vivendo in circa 4.3 milioni di famiglie, i nostri risultati suggeriscono che il ridimensionamento potrebbe essere rilevante per 2.5 milioni di famiglie.

Perché ridimensionare? E quali sono gli ostacoli?

Sappiamo che gli anziani australiani si ridimensionano in risposta a eventi della vita come cambiamenti nello stato di salute e relazione, o bambini che lasciano la casa dei genitori. Preferenze di stile di vita e difficoltà a mantenere anche il loro giardino o casa modellare il comportamento di ridimensionamento.

Gli ostacoli al ridimensionamento comprendono la mancanza di alloggi adeguati e a mancanza di incentivi finanziari. Ci sono anche barriere emotive e fisiche al movimento. I fattori finanziari, tuttavia, non incidono molto sulla decisione di trasferirsi, né lo fanno aumento del benessere finanziario percepito una volta che hanno ridimensionato.


Ricevi le ultime novità da InnerSelf


Laddove coloro che avevano ridimensionato erano insoddisfatti, ciò era comunemente legato alla nuova dimora, in particolare alle sue dimensioni e al quartiere.

In realtà è ridimensionamento?

Uno dei razionali politici per il ridimensionamento è quello di ridurre il sottoutilizzo delle abitazioni. Tuttavia, ciò è in contrasto con l'atteggiamento di molti anziani australiani. Considerano le camere “di scorta” necessarie per l'uso come camere per ospiti permanenti (58%), studi (50%) o stanze dedicate per bambini o nipoti (31%).

Lo spazio rimane importante per i ridimensionatori australiani. Oltre la metà si trasferisce in un'abitazione con tre o più camere da letto. Una terza mossa in un appartamento.

Tuttavia, i due terzi degli abbattitori intervistati si sono trasferiti in un'abitazione con meno camere da letto. Tre camere da letto erano le dimensioni abitative preferite per gli anziani australiani. Il ridimensionamento del giardino era essenziale per la maggior parte.

La metà degli over 55 è aperta al ridimensionamento La metà degli over 55 è aperta al ridimensionamento Autore previsto

Gli australiani più anziani aspirano a raggiungere o mantenere la proprietà della casa. Il loro quartiere preferito ha negozi, servizi medici, ricreativi e di trasporto pubblico tutti raggiungibili a piedi.

I ridimensionatori appaiono mobili. Mentre sotto un quarto ridimensionato nel loro quartiere originale, il 42% si è trasferito in un quartiere completamente nuovo per loro.

La scoperta dell'indagine sulla mancanza di opzioni abitative adeguate che corrispondano alle preferenze dei potenziali ridimensionatori potrebbe spiegare perché così pochi sono stati in grado di ridimensionare nel loro quartiere originale.

Offrire ciò che vogliono gli anziani australiani

Se il mercato locale non ha abbastanza opzioni disponibili per soddisfare le esigenze delle famiglie più anziane, è molto difficile ridimensionare all'interno di una comunità esistente. Il trasferimento in un'altra posizione desiderata può anche essere problematico.

Soddisfare le esigenze degli anziani australiani significa generalmente un aumento degli alloggi a media densità. È probabile che gli sviluppatori richiedano incentivi per produrre questi prodotti a media densità piuttosto che uno sviluppo ad alta densità potenzialmente più redditizio, sebbene vi sia, ovviamente, un mercato di ridimensionamento per appartamenti ben posizionati.

La metà degli over 55 è aperta al ridimensionamento La maggior parte dei downsizer desidera mantenere meno giardino, ma desidera comunque una casa con tre camere da letto. Ben Romalis / Shutterstock

L'industria pensionistica ha iniziato a rispondere alle aspirazioni degli anziani australiani. Sta sviluppando abitazioni più grandi e offre una gamma crescente di opzioni, da quelle di fascia alta a quelle economiche, tutte accessibili e adatte all'invecchiamento sul posto.

Gli australiani anziani ricchi di azioni potrebbero voler costruire una nuova dimora in cui ridimensionare. Ma spesso non sono in grado di contrarre prestiti a meno che non dispongano di un considerevole capitale disponibile.

Per supportare questa strada, potrebbero essere creati nuovi modelli di finanziamento dello sviluppo per consentire agli anziani australiani di svilupparsi senza prima dover vendere la casa principale. Questo spostamento consentirebbe forme di sviluppo più collaborative, come un gruppo di lo sviluppo di individui affini un sito come alloggio per una piccola comunità.

Per coloro affittuari privati ​​vulnerabili trasferirsi in pensione, alloggi in affitto più sicuri attraverso il settore dell'edilizia popolare e consegnati privatamente è essenziale. Il settore dell'edilizia abitativa della comunità ha un ruolo chiave da svolgere.

Dove dopo?

Il panorama abitativo australiano deve spostarsi verso un modello di diversità abitativa con posizioni sicure - proprietà e affitto - in quartieri in cui i residenti possono raggiungere facilmente i servizi settimanali e le strutture ricreative, partecipare socialmente ed essere vicini alle opzioni di trasporto pubblico.

Il design è altrettanto importante. Gli australiani hanno bisogno abitazioni adattabili che può cambiare per soddisfare le esigenze abitative.

Un tale paesaggio fornirà opzioni di ridimensionamento efficaci in cui le famiglie possono invecchiare bene nei luoghi che soddisfano meglio le loro esigenze e aspirazioni.

Riguardo agli Autori

Amity James, Senior Lecturer, School of Economics, Finance and Property, Curtin University; Steven Rowley, capo della scuola, economia, finanza e proprietà, Università di Curtin. Direttore, Australian Housing and Urban Research Institute, Curtin Research Centre, Curtin Universitye Wendy Stone, professore associato, Centro per le transizioni urbane e direttore, Centro di ricerca australiano per l'edilizia abitativa e urbana Swinburne Research Center, Swinburne University of Technology

Questo articolo è ripubblicato da The Conversation sotto una licenza Creative Commons. Leggi il articolo originale.

Libri consigliati:

Il capitale nel XXI secolo
di Thomas Piketty. (Traduzione di Arthur Goldhammer)

Capitale nella copertina del ventunesimo secolo di Thomas Piketty.In Capitale nel XXI secolo, Thomas Piketty analizza una raccolta unica di dati provenienti da venti paesi, che risale al XVIII secolo, per scoprire i principali modelli economici e sociali. Ma le tendenze economiche non sono atti di Dio. L'azione politica ha frenato le disuguaglianze pericolose in passato, dice Thomas Piketty, e potrebbe farlo di nuovo. Un'opera di straordinaria ambizione, originalità e rigore, Il capitale nel XXI secolo riorienta la nostra comprensione della storia economica e ci mette di fronte a lezioni di moderazione per oggi. Le sue scoperte trasformeranno il dibattito e fisseranno l'agenda per la prossima generazione di pensiero su ricchezza e disuguaglianza.

Clicca qui per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.


Nature's Fortune: come prosperano gli affari e la società investendo nella natura
di Mark R. Tercek e Jonathan S. Adams.

Nature's Fortune: come business e società prosperano investendo nella natura di Mark R. Tercek e Jonathan S. Adams.Qual è la natura vale la pena? La risposta a questa domanda, che tradizionalmente è stato inquadrato in termini ambientali, sta rivoluzionando il modo di fare business. In Fortune della natura, Mark Tercek, CEO di The Nature Conservancy e ex investment banker e Jonathan Adams, scrittore scientifico, sostengono che la natura non è solo il fondamento del benessere umano, ma anche il più intelligente investimento commerciale che qualsiasi azienda o governo possa fare. Le foreste, le pianure alluvionali e le scogliere di ostriche spesso considerate semplicemente come materie prime o come ostacoli da superare in nome del progresso sono, in effetti, altrettanto importanti per la nostra futura prosperità come tecnologia o legge o innovazione aziendale. Fortune della natura offre una guida essenziale per il benessere economico e ambientale del mondo.

Clicca qui per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.


Beyond Outrage: cosa è andato storto con la nostra economia e la nostra democrazia e come risolverlo -- di Robert B. Reich

Al di là di OutrageIn questo libro puntuale, Robert B. Reich sostiene che a Washington non succede niente di buono a meno che i cittadini non siano stimolati e organizzati per assicurarsi che Washington agisca nel bene pubblico. Il primo passo è vedere il quadro generale. Beyond Outrage collega i punti, mostrando perché la crescente quota di reddito e ricchezza in cima ha bloccato il lavoro e la crescita per tutti gli altri, minando la nostra democrazia; ha fatto sì che gli americani diventassero sempre più cinici riguardo alla vita pubblica; e girò molti americani l'uno contro l'altro. Spiega anche perché le proposte del "diritto regressivo" sono completamente sbagliate e forniscono una chiara tabella di marcia su ciò che invece deve essere fatto. Ecco un piano d'azione per tutti coloro che amano il futuro dell'America.

Clicca qui per maggiori informazioni o per ordinare questo libro su Amazon.


Questo cambia tutto: Occupy Wall Street e il movimento 99%
di Sarah van Gelder e lo staff di YES! Rivista.

Questo cambia tutto: Occupy Wall Street e il movimento 99% di Sarah van Gelder e lo staff di YES! Rivista.Questo cambia tutto mostra come il movimento Occupy sta cambiando il modo in cui le persone vedono se stessi e il mondo, il tipo di società che credono sia possibile, e il loro coinvolgimento nella creazione di una società che funziona per 99% piuttosto che solo per 1%. I tentativi di incasellare questo movimento decentralizzato e in rapida evoluzione hanno portato a confusione e errata percezione. In questo volume, i redattori di SÌ! Rivista riunire le voci dall'interno e dall'esterno delle proteste per trasmettere le questioni, le possibilità e le personalità associate al movimento Occupy Wall Street. Questo libro contiene contributi di Naomi Klein, David Korten, Rebecca Solnit, Ralph Nader e altri, oltre agli attivisti di Occupy presenti fin dall'inizio.

Clicca qui per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.



enafarZH-CNzh-TWnltlfifrdehiiditjakomsnofaptruessvtrvi

segui InnerSelf su

facebook-icontwitter-iconrss-icon

Ricevi l'ultimo tramite e-mail

{Emailcloak = off}

DAGLI EDITORI

Perché Donald Trump potrebbe essere il più grande perdente della storia
by Robert Jennings, InnerSelf.com
Aggiornato il 2 luglio 20020 - Tutta questa pandemia di coronavirus sta costando una fortuna, forse 2 o 3 o 4 fortune, tutte di dimensioni sconosciute. Oh sì, e centinaia di migliaia, forse un milione di persone moriranno ...
Blue-Eyes vs Brown Eyes: come viene insegnato il razzismo
by Marie T. Russell, InnerSelf
In questo episodio dell'Oprah Show del 1992, la pluripremiata attivista ed educatrice anti-razzismo Jane Elliott ha insegnato al pubblico una dura lezione sul razzismo dimostrando quanto sia facile imparare il pregiudizio.
Un cambiamento sta per arrivare...
by Marie T. Russell, InnerSelf
(30 maggio 2020) Mentre guardo le notizie sugli eventi di Philadephia e di altre città del paese, il mio cuore fa male per ciò che sta traspirando. So che questo fa parte del grande cambiamento che sta prendendo ...
Una canzone può elevare il cuore e l'anima
by Marie T. Russell, InnerSelf
Ho diversi modi in cui uso per cancellare l'oscurità dalla mia mente quando trovo che si è insinuato. Uno è il giardinaggio o il trascorrere del tempo nella natura. L'altro è il silenzio. Un altro modo è leggere. E uno che ...
Mascotte della pandemia e tema musicale per il distanziamento sociale e l'isolamento
by Marie T. Russell, InnerSelf
Mi sono imbattuto in una canzone di recente e mentre ascoltavo i testi, ho pensato che sarebbe stata una canzone perfetta come "tema musicale" per questi tempi di isolamento sociale. (Testo sotto il video.)