Coronavirus e l'altezza del benessere aziendale

Con la pandemia di coronavirus che sta causando il caos sull'economia globale, ecco come enormi società stanno investendo il resto di noi al fine di garantire miliardi di dollari di salvataggi finanziati dai contribuenti.

Il settore delle compagnie aeree ha richiesto un massiccio salvataggio di quasi $ 60 miliardi in dollari dei contribuenti e ha finito per assicurarsi $ 50 miliardi - metà in prestiti, metà in sovvenzioni dirette che non devono essere rimborsate.

Le compagnie aeree non meritano un centesimo. Le cinque maggiori compagnie aeree statunitensi hanno speso il 96 percento del loro flusso di cassa gratuito nell'ultimo decennio riacquistando azioni proprie per aumentare i bonus dei dirigenti e soddisfare gli investitori facoltosi.

Lo United era così determinato a ottenere la sua manna di denaro dei contribuenti che minacciava di licenziare i lavoratori se non fosse riuscito. Prima che il disegno di legge del Senato approvasse, il CEO Oscar Munoz ha scritto che "se il Congresso non agirà su un supporto governativo sufficiente entro la fine di marzo, la nostra azienda inizierà a ... ridurre il nostro personale ..."

Le compagnie aeree avrebbero potuto rinegoziare i loro debiti con i loro finanziatori al di fuori del tribunale, o presentare istanza per la protezione fallimentare del capitolo 11. Si sono riorganizzati molte volte in fallimento. Ad ogni modo, continuerebbero a volare.

Il settore alberghiero afferma di aver bisogno di $ 150 miliardi. L'industria afferma che ben 4 milioni di lavoratori potrebbero perdere il lavoro nelle prossime settimane se non ricevessero un salvataggio. Saranno interessati tutti, dai direttori generali alle governanti. Ma non preoccuparti: i licenziamenti non raggiungeranno il livello aziendale.

Le catene alberghiere non hanno bisogno di un salvataggio. Per anni, hanno realizzato profitti record mentre pagavano i loro lavoratori. Marriott, la più grande catena alberghiera del mondo, l'anno scorso ha riacquistato $ 2.3 miliardi di azioni proprie, ottenendo profitti per quasi $ 4 miliardi.


Ricevi le ultime novità da InnerSelf


Per fortuna, gli hotel e le attività commerciali di Trump, così come le attività dei suoi familiari, non possono ricevere nulla dal denaro di salvataggio aziendale di $ 500 miliardi. Ma il conto è pieno di scappatoie che Trump può sfruttare per beneficiare se stesso e i suoi hotel. Anche le navi da crociera vogliono essere salvate e Trump le ha definite un "candidato principale" per ricevere un volantino del governo. Ma neanche loro lo meritano. Le tre società di navi da crociera che controllano il 75% dell'intero mercato globale sono incorporate al di fuori degli Stati Uniti per evitare il pagamento delle tasse.

Sono rifugi fiscali galleggianti, pagando un'aliquota fiscale media degli Stati Uniti di appena lo 0.8 per cento. I democratici si sono assicurati le disposizioni chiave che stabiliscono che le società sono ammissibili ai fondi di salvataggio solo se sono incorporate negli Stati Uniti e hanno la maggioranza dei dipendenti statunitensi, quindi l'industria delle navi da crociera probabilmente non vedrà un centesimo di finanziamenti di soccorso. Tuttavia, Trump ha chiarito che vuole ancora aiutarli.

La giustificazione che ho sentito sul motivo per cui tutte queste società devono essere salvate è che manterranno i lavoratori nelle loro buste paga. Ma perché dovremmo credere che le grandi aziende proteggeranno i loro lavoratori proprio ora?

Il fanghiglia da $ 500 miliardi incluso nel pacchetto di aiuti di emergenza del Senato non richiede alle aziende di continuare a pagare i propri lavoratori e ha purtroppo deboli restrizioni sui riacquisti di azioni e sui salari dei dirigenti.

Anche se il disegno di legge fornisse protezioni ai lavoratori, cosa succederebbe ai subappaltatori e agli addetti ai lavori di queste società? E i benefici per i lavoratori, le pensioni e l'assistenza sanitaria? Quanto di questo salvataggio finirà nelle tasche di dirigenti e grandi investitori? Il record di Big Business non è confortante. Amazon, una delle società più ricche del mondo, che l'anno scorso non ha pagato quasi nessuna imposta, offre solo ferie non retribuite ai lavoratori malati e solo due settimane di ferie retribuite per i lavoratori che risultano positivi al virus. Nel frattempo, richiede che i suoi dipendenti facciano gli straordinari obbligatori. Oh, e queste società si sono assicurate che loro e altre società con più di 500 dipendenti fossero esenti dall'obbligo della prima legge del coronavirus della Camera che i datori di lavoro forniscano un congedo per malattia retribuito.E ora, a meno di un mese dagli ordini di ricovero sul posto in tutto lo stato e dalle restrizioni sul distanziamento sociale, Wall Streeters e i dirigenti delle grandi società americane chiedono che gruppi apparentemente "a basso rischio" vengano rimandati al lavoro per riavviare l'economia.

Sono così preoccupati di proteggere i loro profitti che sono disposti a far morire le persone per preservare i loro portafogli di azioni, mentre continuano a lavorare dalla sicurezza delle loro case. È la guerra di classe più ripugnante che puoi immaginare. Ecco la linea di fondo: nessuna mega-corporazione merita un centesimo di denaro per il salvataggio. Per decenni queste aziende e i loro dirigenti miliardari hanno schivato le tasse, ottenuto tagli fiscali, convogliato i lavoratori e piegato le regole per arricchirsi. Non c'è motivo di fidarsi di loro per fare la cosa giusta con miliardi di dollari in denaro dei contribuenti.

Ogni centesimo che abbiamo deve andare agli americani medi che hanno un disperato bisogno di sostegno al reddito e assistenza sanitaria, e agli ospedali che hanno bisogno di attrezzature salvavita. È scandaloso che il disegno di legge del Senato abbia dato alle aziende quasi quattro volte più denaro degli ospedali in prima linea.

Il benessere aziendale è abbastanza brutto in tempi normali. Ora, in un'emergenza nazionale, è moralmente ripugnante. Dobbiamo smettere di salvare le società. È tempo di salvare le persone.

L'autore

Robert ReichROBERT B. REICH, professore ordinario di politica pubblica presso l'Università della California a Berkeley, fu segretario del lavoro nell'amministrazione Clinton. Time Magazine lo ha nominato uno dei dieci segretari di gabinetto più efficaci del secolo scorso. Ha scritto tredici libri, compresi i migliori venditori "Aftershock" e "Il lavoro delle nazioni. "Il suo ultimo,"Al di là di Outrage, "è ora in edizione tascabile ed è anche editore fondatore della rivista American Prospect e presidente di Common Cause.

Libri di Robert Reich

Salvare il capitalismo: per molti, non per pochi - di Robert B. Reich

0345806220L'America era una volta celebrata e definita dalla sua grande e prospera classe media. Ora questa classe media si sta restringendo, una nuova oligarchia sta crescendo e il paese affronta la sua più grande disparità di ricchezza in ottanta anni. Perché il sistema economico che ha reso forte l'America ci ha improvvisamente fallito, e come può essere risolto?

Clicca qui per maggiori informazioni o per ordinare questo libro su Amazon.

Beyond Outrage: cosa è andato storto con la nostra economia e la nostra democrazia e come risolverlo -- di Robert B. Reich

Al di là di OutrageIn questo libro puntuale, Robert B. Reich sostiene che a Washington non succede niente di buono a meno che i cittadini non siano stimolati e organizzati per assicurarsi che Washington agisca nel bene pubblico. Il primo passo è vedere il quadro generale. Beyond Outrage collega i punti, mostrando perché la crescente quota di reddito e ricchezza in cima ha bloccato il lavoro e la crescita per tutti gli altri, minando la nostra democrazia; ha fatto sì che gli americani diventassero sempre più cinici riguardo alla vita pubblica; e girò molti americani l'uno contro l'altro. Spiega anche perché le proposte del "diritto regressivo" sono completamente sbagliate e forniscono una chiara tabella di marcia su ciò che invece deve essere fatto. Ecco un piano d'azione per tutti coloro che amano il futuro dell'America.

Clicca qui per maggiori informazioni o per ordinare questo libro su Amazon.

Libri consigliati:

Il capitale nel XXI secolo
di Thomas Piketty. (Traduzione di Arthur Goldhammer)

Capitale nella copertina del ventunesimo secolo di Thomas Piketty.In Capitale nel XXI secolo, Thomas Piketty analizza una raccolta unica di dati provenienti da venti paesi, che risale al XVIII secolo, per scoprire i principali modelli economici e sociali. Ma le tendenze economiche non sono atti di Dio. L'azione politica ha frenato le disuguaglianze pericolose in passato, dice Thomas Piketty, e potrebbe farlo di nuovo. Un'opera di straordinaria ambizione, originalità e rigore, Il capitale nel XXI secolo riorienta la nostra comprensione della storia economica e ci mette di fronte a lezioni di moderazione per oggi. Le sue scoperte trasformeranno il dibattito e fisseranno l'agenda per la prossima generazione di pensiero su ricchezza e disuguaglianza.

Clicca qui per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.


Nature's Fortune: come prosperano gli affari e la società investendo nella natura
di Mark R. Tercek e Jonathan S. Adams.

Nature's Fortune: come business e società prosperano investendo nella natura di Mark R. Tercek e Jonathan S. Adams.Qual è la natura vale la pena? La risposta a questa domanda, che tradizionalmente è stato inquadrato in termini ambientali, sta rivoluzionando il modo di fare business. In Fortune della natura, Mark Tercek, CEO di The Nature Conservancy e ex investment banker e Jonathan Adams, scrittore scientifico, sostengono che la natura non è solo il fondamento del benessere umano, ma anche il più intelligente investimento commerciale che qualsiasi azienda o governo possa fare. Le foreste, le pianure alluvionali e le scogliere di ostriche spesso considerate semplicemente come materie prime o come ostacoli da superare in nome del progresso sono, in effetti, altrettanto importanti per la nostra futura prosperità come tecnologia o legge o innovazione aziendale. Fortune della natura offre una guida essenziale per il benessere economico e ambientale del mondo.

Clicca qui per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.


Beyond Outrage: cosa è andato storto con la nostra economia e la nostra democrazia e come risolverlo -- di Robert B. Reich

Al di là di OutrageIn questo libro puntuale, Robert B. Reich sostiene che a Washington non succede niente di buono a meno che i cittadini non siano stimolati e organizzati per assicurarsi che Washington agisca nel bene pubblico. Il primo passo è vedere il quadro generale. Beyond Outrage collega i punti, mostrando perché la crescente quota di reddito e ricchezza in cima ha bloccato il lavoro e la crescita per tutti gli altri, minando la nostra democrazia; ha fatto sì che gli americani diventassero sempre più cinici riguardo alla vita pubblica; e girò molti americani l'uno contro l'altro. Spiega anche perché le proposte del "diritto regressivo" sono completamente sbagliate e forniscono una chiara tabella di marcia su ciò che invece deve essere fatto. Ecco un piano d'azione per tutti coloro che amano il futuro dell'America.

Clicca qui per maggiori informazioni o per ordinare questo libro su Amazon.


Questo cambia tutto: Occupy Wall Street e il movimento 99%
di Sarah van Gelder e lo staff di YES! Rivista.

Questo cambia tutto: Occupy Wall Street e il movimento 99% di Sarah van Gelder e lo staff di YES! Rivista.Questo cambia tutto mostra come il movimento Occupy sta cambiando il modo in cui le persone vedono se stessi e il mondo, il tipo di società che credono sia possibile, e il loro coinvolgimento nella creazione di una società che funziona per 99% piuttosto che solo per 1%. I tentativi di incasellare questo movimento decentralizzato e in rapida evoluzione hanno portato a confusione e errata percezione. In questo volume, i redattori di SÌ! Rivista riunire le voci dall'interno e dall'esterno delle proteste per trasmettere le questioni, le possibilità e le personalità associate al movimento Occupy Wall Street. Questo libro contiene contributi di Naomi Klein, David Korten, Rebecca Solnit, Ralph Nader e altri, oltre agli attivisti di Occupy presenti fin dall'inizio.

Clicca qui per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.



enafarZH-CNzh-TWnltlfifrdehiiditjakomsnofaptruessvtrvi

segui InnerSelf su

facebook-icontwitter-iconrss-icon

Ricevi l'ultimo tramite e-mail

{Emailcloak = off}

DAGLI EDITORI

Newsletter InnerSelf: settembre 6, 2020
by Staff di InnerSelf
Vediamo la vita attraverso le lenti della nostra percezione. Stephen R. Covey ha scritto: "Vediamo il mondo, non come è, ma come siamo, o come siamo condizionati a vederlo". Quindi questa settimana diamo un'occhiata ad alcuni ...
Newsletter InnerSelf: agosto 30, 2020
by Staff di InnerSelf
Le strade che stiamo percorrendo in questi giorni sono vecchie come i tempi, ma sono nuove per noi. Le esperienze che stiamo vivendo sono vecchie come i tempi, ma sono anche nuove per noi. Lo stesso vale per il ...
Quando la verità è così terribile da far male, agisci
by Marie T. Russell, InnerSelf.com
In mezzo a tutti gli orrori che si verificano in questi giorni, sono ispirato dai raggi di speranza che brillano. La gente comune si batte per ciò che è giusto (e contro ciò che è sbagliato). Giocatori di baseball, ...
Quando la tua schiena è contro il muro
by Marie T. Russell, InnerSelf
Amo Internet. Ora so che molte persone hanno molte cose negative da dire al riguardo, ma lo adoro. Proprio come amo le persone della mia vita - non sono perfette, ma le amo comunque.
Newsletter InnerSelf: agosto 23, 2020
by Staff di InnerSelf
Tutti probabilmente possono essere d'accordo sul fatto che stiamo vivendo in tempi strani ... nuove esperienze, nuovi atteggiamenti, nuove sfide. Ma possiamo essere incoraggiati a ricordare che tutto è sempre in movimento, ...