La ripresa economica arriverà con alti livelli di disoccupazione: come dovrebbero rispondere i governi?

La ripresa economica arriverà con alti livelli di disoccupazione: come dovrebbero rispondere i governi? Shutterstock / Lightspring

Due fattori chiave distinguono le conseguenze economiche del coronavirus da quelle delle crisi precedenti. Uno è il catastrofico declino dell'occupazione in così poco tempo. L'altra è la trasformazione digitale incredibilmente rapida che ha cambiato il modo in cui la società lavora e consuma.

In questo nuovo panorama digitale, oltre a un diffuso passaggio al lavoro a domicilio, alla ripresa del commercio elettronico e persino al fornitura a distanza di assistenza sanitaria sono diventati fatti della vita di tutti i giorni. In effetti, il credito per la rapida digitalizzazione della maggior parte delle aziende non appartiene con i dirigenti d'azienda - ma all'arrivo di Covid-19.

Qualsiasi uscita dall'attuale blocco probabilmente invertirà parte di questa trasformazione digitale, ma non tutta. E la scala senza precedenti di ciò che è accaduto avrà un impatto significativo sui livelli di occupazione per lungo tempo, anche quando le economie si ricostruiscono.

In effetti, la debole crescita dell'occupazione è stata una caratteristica chiave dei precedenti recuperi economici - un fenomeno che gli economisti chiamano "ripresa senza lavoro". Negli Stati Uniti, a seguito della crisi finanziaria globale del 2008, sono stati necessari oltre sei anni per l'occupazione tornare al suo picco pre-recessione. Le recessioni del 1991 (dopo la guerra del Golfo) e del 2001 (il crollo della bolla delle dot-com) hanno visto anche livelli di disoccupazione di lunga durata, con immense conseguenze economiche e sociali.

In Europa, l'effetto sull'occupazione dopo il 2008 è stato ancora più drammatico. L'UE ha impiegato 11 anni per tornare ai suoi tasso di disoccupazione pre-crisi del 6.7%.

Recupero senza lavori

In parole povere, questi recuperi senza lavoro sono stati causati da un misto di globalizzazione e digitalizzazione. In sostanza, i lavori di produzione finiscono per spostarsi da economie avanzate a destinazioni che offrono manodopera a basso costo, mentre i progressi tecnologici sostituire il lavoro.

La vasta portata della trasformazione digitale causata dal coronavirus probabilmente renderà qualsiasi recupero ancora più senza lavoro rispetto al passato.


Ricevi le ultime novità da InnerSelf


Ciò lascia ai politici il difficile compito di formulare politiche che contrastino questi effetti sfavorevoli. Dovranno elaborare un piano che inverta la contrazione dell'attività economica, riduce la disparità di reddito (o almeno non la peggiora) e riduce al minimo l'impatto sul debito pubblico.

Su quest'ultimo punto, vale la pena ricordare che nel Regno Unito, il debito nazionale in percentuale del reddito dovrebbe raggiungere il 100%, anche se alcuni credono è ancora più alto. Questa cifra era del 75% nel 2010 - e ampiamente considerata insostenibile.

La nostra recente ricerca lo ha dimostrato ci sono compromessi tra questi tre obiettivi. Ad esempio, le politiche che stimolano l'economia e riducono il debito pubblico spesso avvantaggiano gli imprenditori a spese (relative) dei lavoratori. Ma le politiche che aiutano i più poveri della società hanno un impatto minore sul debito pubblico poiché queste famiglie contribuiscono meno alle tasse.

Abbiamo anche scoperto che sono maggiori le spese e le tasse più basse particolarmente efficace nelle recessioni economiche. Questo perché le famiglie tendono a spendere eventuali guadagni aggiuntivi, aiutando l'economia a riprendersi più velocemente.

Inoltre, quando i tassi di interesse sono a livelli record, esiste un potenziale per ciò che chiamiamo "pranzi gratuiti fiscali”. Cioè, i tagli alle tasse potrebbero aumentare le entrate in misura tale che il gettito fiscale aggiuntivo generato più che paga per qualsiasi aumento iniziale della spesa pubblica.

La ripresa economica arriverà con alti livelli di disoccupazione: come dovrebbero rispondere i governi? È tempo che il cancelliere del Regno Unito apporti importanti cambiamenti. Shutterstock / Cubankite

Quindi la politica che cerca di minimizzare il potenziale per una ripresa senza lavoro dovrebbe cercare di aumentare la produzione nell'economia e aumentare i rendimenti marginali delle assunzioni di lavoro.

Ad esempio, i tagli alle aliquote dell'imposta sulle società possono aiutare a migliorare i profitti delle imprese, sebbene i tagli ai contributi assicurativi nazionali dei datori di lavoro rappresenterebbero un approccio più efficace per affrontare direttamente i livelli occupazionali.

Inoltre, mentre i tagli alle imposte sulle società potrebbero finire per aumentare la disparità di reddito (aumentando i dividendi per gli azionisti), riducendo i contributi assicurativi nazionali aumenterebbe la domanda di lavoro, aumentando sia l'occupazione che i salari. Il governo potrebbe anche cercare di accelerare la spesa per le infrastrutture, migliorare la capacità produttiva dell'economia e fornire uno stimolo alla spesa che mira a risultati a lungo termine.

Nel complesso, l'impatto più significativo sull'economia e sull'occupazione verrebbe da una riforma strutturale completa alla politica fiscale e di spesa. Nel 2011 a revisione comprensiva della struttura fiscale del Regno Unito ha evidenziato molte incoerenze e inefficienze, concludendo che il sistema era "inefficiente, eccessivamente complesso e spesso ingiusto".

Da allora, sono state apportate alcune piccole modifiche, ma queste inefficienze e complessità persistono. Se c'è mai stato un buon momento per avviare riforme davvero audaci, è ora.The Conversation

Circa l'autore

Gulcin Ozkan, professore di finanza, King College di Londra; Dawid Trzeciakiewicz, Docente di Economia, Loughborough Universitye Richard McManus, direttore dello sviluppo della ricerca, professore incaricato di economia, Canterbury Christ Church University

Questo articolo è ripubblicato da The Conversation sotto una licenza Creative Commons. Leggi il articolo originale.

Libri consigliati:

Il capitale nel XXI secolo
di Thomas Piketty. (Traduzione di Arthur Goldhammer)

Capitale nella copertina del ventunesimo secolo di Thomas Piketty.In Capitale nel XXI secolo, Thomas Piketty analizza una raccolta unica di dati provenienti da venti paesi, che risale al XVIII secolo, per scoprire i principali modelli economici e sociali. Ma le tendenze economiche non sono atti di Dio. L'azione politica ha frenato le disuguaglianze pericolose in passato, dice Thomas Piketty, e potrebbe farlo di nuovo. Un'opera di straordinaria ambizione, originalità e rigore, Il capitale nel XXI secolo riorienta la nostra comprensione della storia economica e ci mette di fronte a lezioni di moderazione per oggi. Le sue scoperte trasformeranno il dibattito e fisseranno l'agenda per la prossima generazione di pensiero su ricchezza e disuguaglianza.

Clicca qui per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.


Nature's Fortune: come prosperano gli affari e la società investendo nella natura
di Mark R. Tercek e Jonathan S. Adams.

Nature's Fortune: come business e società prosperano investendo nella natura di Mark R. Tercek e Jonathan S. Adams.Qual è la natura vale la pena? La risposta a questa domanda, che tradizionalmente è stato inquadrato in termini ambientali, sta rivoluzionando il modo di fare business. In Fortune della natura, Mark Tercek, CEO di The Nature Conservancy e ex investment banker e Jonathan Adams, scrittore scientifico, sostengono che la natura non è solo il fondamento del benessere umano, ma anche il più intelligente investimento commerciale che qualsiasi azienda o governo possa fare. Le foreste, le pianure alluvionali e le scogliere di ostriche spesso considerate semplicemente come materie prime o come ostacoli da superare in nome del progresso sono, in effetti, altrettanto importanti per la nostra futura prosperità come tecnologia o legge o innovazione aziendale. Fortune della natura offre una guida essenziale per il benessere economico e ambientale del mondo.

Clicca qui per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.


Beyond Outrage: cosa è andato storto con la nostra economia e la nostra democrazia e come risolverlo -- di Robert B. Reich

Al di là di OutrageIn questo libro puntuale, Robert B. Reich sostiene che a Washington non succede niente di buono a meno che i cittadini non siano stimolati e organizzati per assicurarsi che Washington agisca nel bene pubblico. Il primo passo è vedere il quadro generale. Beyond Outrage collega i punti, mostrando perché la crescente quota di reddito e ricchezza in cima ha bloccato il lavoro e la crescita per tutti gli altri, minando la nostra democrazia; ha fatto sì che gli americani diventassero sempre più cinici riguardo alla vita pubblica; e girò molti americani l'uno contro l'altro. Spiega anche perché le proposte del "diritto regressivo" sono completamente sbagliate e forniscono una chiara tabella di marcia su ciò che invece deve essere fatto. Ecco un piano d'azione per tutti coloro che amano il futuro dell'America.

Clicca qui per maggiori informazioni o per ordinare questo libro su Amazon.


Questo cambia tutto: Occupy Wall Street e il movimento 99%
di Sarah van Gelder e lo staff di YES! Rivista.

Questo cambia tutto: Occupy Wall Street e il movimento 99% di Sarah van Gelder e lo staff di YES! Rivista.Questo cambia tutto mostra come il movimento Occupy sta cambiando il modo in cui le persone vedono se stessi e il mondo, il tipo di società che credono sia possibile, e il loro coinvolgimento nella creazione di una società che funziona per 99% piuttosto che solo per 1%. I tentativi di incasellare questo movimento decentralizzato e in rapida evoluzione hanno portato a confusione e errata percezione. In questo volume, i redattori di SÌ! Rivista riunire le voci dall'interno e dall'esterno delle proteste per trasmettere le questioni, le possibilità e le personalità associate al movimento Occupy Wall Street. Questo libro contiene contributi di Naomi Klein, David Korten, Rebecca Solnit, Ralph Nader e altri, oltre agli attivisti di Occupy presenti fin dall'inizio.

Clicca qui per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.



enafarZH-CNzh-TWnltlfifrdehiiditjakomsnofaptruessvtrvi

segui InnerSelf su

facebook-icontwitter-iconrss-icon

Ricevi l'ultimo tramite e-mail

{Emailcloak = off}

DAGLI EDITORI

Una canzone può elevare il cuore e l'anima
by Marie T. Russell, InnerSelf
Ho diversi modi in cui uso per cancellare l'oscurità dalla mia mente quando trovo che si è insinuato. Uno è il giardinaggio o il trascorrere del tempo nella natura. L'altro è il silenzio. Un altro modo è leggere. E uno che ...
Perché Donald Trump potrebbe essere il più grande perdente della storia
by Robert Jennings, InnerSelf.com
Tutta questa pandemia di coronavirus sta costando una fortuna, forse 2 o 3 o 4 fortune, tutte di dimensioni sconosciute. Oh sì, e centinaia di migliaia, forse un milione di persone moriranno prematuramente come diretto ...
Mascotte della pandemia e tema musicale per il distanziamento sociale e l'isolamento
by Marie T. Russell, InnerSelf
Mi sono imbattuto in una canzone di recente e mentre ascoltavo i testi, ho pensato che sarebbe stata una canzone perfetta come "tema musicale" per questi tempi di isolamento sociale. (Testo sotto il video.)
Lasciare Randy Imbuto My Furiousness
by Robert Jennings, InnerSelf.com
(Aggiornato 4-26) Non sono stato in grado di scrivere a destra una cosa che sono disposto a pubblicare questo mese scorso, vedi, sono furioso. Voglio solo scatenarmi.
Annuncio di servizio Pluto
by Robert Jennings, InnerSelf.com
(aggiornato il 4/15/2020) Ora che tutti hanno il tempo di essere creativi, non si può dire cosa troverete per intrattenere il vostro io interiore.