Cosa sappiamo e cosa dobbiamo imparare quando usciamo dal Lockdown

Cosa sappiamo e cosa dobbiamo imparare quando usciamo dal Lockdown

Mentre i blocchi si allentano, gli scienziati di tutto il mondo sono impegnati in una ricerca senza precedenti di nuove terapie e in una corsa allo sviluppo di vaccini.

Ogni giorno impariamo di più sul virus che causa COVID-19, noto come SARS-CoV-2, ma poiché molti di noi si avventurano indietro nel mondo, c'è ancora molto che non sappiamo sull'immunità alle infezioni.

Ecco alcune domande chiave a cui dobbiamo rispondere in via prioritaria e che cosa abbiamo imparato finora.

Chi è maggiormente a rischio di malattia grave?

I primi dati seguenti diverse migliaia di infezioni dalla Cina identificato alcuni gruppi vulnerabili a rischio di gravi sintomi che portano alla mortalità: gli anziani e quelli con patologie mediche sottostanti sono maggiormente a rischio. Ma ora abbiamo un quadro più chiaro che mostra più persone di quante ne siano colpite.

Abbiamo visto in numerosi paesi che i giovani senza condizioni preesistenti possono morire per COVID-19, il che può causare sintomi che colpiscono più organi e parti del corpo, dal cervello alle dita dei piedi.

La buona notizia: non tutti mostrano tutti questi sintomi e la maggior parte delle persone infette guarirà bene. Ma è importante capire perché alcune persone altrimenti sane soccombono alle infezioni. Per raggiungere questo obiettivo, gli scienziati sono alla ricerca di indizi nel sangue dei pazienti con sintomi gravi per usarli come biomarcatori ad alto rischio.

Per apprezzare appieno chi è maggiormente a rischio, abbiamo bisogno di una migliore comprensione sia del virus che dell'host.


Ricevi le ultime novità da InnerSelf


È troppo presto per parlare di diversi ceppi virali, ma i dati di sequenziamento precoce identificano mutazioni che ci aiutano a costruire un quadro distribuzione di virus in diverse parti del mondo.

Possiamo anche usare i test sugli anticorpi per mappare chi è stato infettato nella nostra popolazione. Uno studio su oltre 500 operatori sanitari nel Regno Unito ha dimostrato che il personale addetto alle pulizie ha avuto un'incidenza più elevata di infezione precedente rispetto ai medici che lavorano in terapia intensiva e medicina d'urgenza. Questi studi ci aiutano a capire chi è maggiormente a rischio di infezione sul lavoro.

In che modo COVID-19 influenza i bambini?

I bambini sono il meno colpito da COVID-19, e mostra la più bassa incidenza di sintomi lievi o gravi.

Gli incidenti mortali nei bambini sono stati estremamente rari, ma quelli gravemente colpiti mostrano segni di attivazione iper-immunitaria simili a quelli riscontrati in Malattia di Kawasaki. Il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie ha emesso a rapida valutazione del rischio ciò ha messo in luce le incertezze nel COVID-19 pediatrico: non sappiamo ancora quanti bambini possano essere infetti e asintomatici e, a causa della ritardata insorgenza della malattia, ci sono pochi dati che la collegano al virus. Studi emergenti che utilizzano test anticorpali stanno iniziando a fare luce su questo problema.

Nonostante la rarità dei sintomi nei bambini, è importante scoprire se sono stati infettati e se possono trasmettere il virus. Queste informazioni ci aiuteranno a salvaguardare i gruppi vulnerabili.

È praticamente difficile documentare la trasmissione da bambino ad adulto perché i bambini con infezioni lievi o asintomatiche non vengono regolarmente testati per COVID-19. Tuttavia, uno studio tedesco ha dimostrato che i bambini infetti portavano a carica virale simile agli adulti. Se questo si traduce in virus infettivo, i bambini potrebbero essere contagiosi come gli adulti.

Quelli che si sono ripresi sono immuni?

La questione dell'immunità è fondamentale per guidare la politica sulle precauzioni antivirali. La precedente esposizione a un agente patogeno di solito porta alla resistenza alla reinfezione, ma non è sempre così.

La memoria immunitaria è quando il nostro corpo ricorda un'infezione precedente e agisce più velocemente per controllarla durante gli incontri successivi, e questa è l'idea alla base della vaccinazione. Alcune infezioni virali vengono eliminate prima che il sistema immunitario riesca a sviluppare risposte di memoria. Altri inducono anticorpi che rendono più pericolose le future reinfezioni da virus simili.

La maggior parte delle persone infette risolve l'infezione da SARS-CoV-2 entro due settimane e la maggior parte sviluppa anticorpi che riconoscono il virus. Quindi, come possiamo scoprire se si tratta di prove per la protezione immunitaria?

Ne è venuto fuori un indizio importante uno studio di New York dove gli scienziati hanno trovato potenti anticorpi neutralizzanti nelle persone che si erano riprese dal coronavirus senza sintomi gravi. Gli anticorpi neutralizzanti sono quelli che impediscono al virus di infettare le nostre cellule. Sebbene la quantità di anticorpi sia variata, il fatto che siamo in grado di produrli è una speranza per la vaccinazione.

L'immunità cellulare può anche offrire protezione dalla reinfezione. Le cellule T sono cellule immunitarie che uccidono le cellule infette per limitare la produzione di virus e sono in grado di generare cellule di memoria dopo la prima esposizione a un virus.

Cosa sappiamo e cosa dobbiamo imparare quando usciamo dal Lockdown La memoria delle cellule T ci dà speranza per un vaccino. da www.shutterstock.com

Ora apprezziamo che la maggior parte dei pazienti ha cellule T specifiche del virus rilevabili e che alcune persone sane hanno anche cellule T specifiche per il virus, che potrebbero essere i resti di infezione da altri coronavirus.

Ora dobbiamo stabilire se gli anticorpi e le cellule T che possiamo produrre dopo l'infezione sono di quantità e qualità sufficienti per proteggerci dalla reinfezione.

È realistico essere ottimisti

C'è ancora molto che non sappiamo di questo coronavirus, ma abbiamo comunque imparato abbastanza per aiutarci a trarre conclusioni certe:

1) Riconosciamo i gruppi vulnerabili che hanno bisogno della maggior parte degli scudi per preservare la vita, ma abbiamo ancora bisogno di biomarcatori che predicano il rischio per quelli al di fuori di questi gruppi.

2) Abbiamo i test per rilevare gli anticorpi nei bambini e negli adulti guariti e possiamo usare queste informazioni per capire cosa succede al nostro sistema immunitario dopo l'infezione da virus.

3) Siamo in grado di rilevare i tratti distintivi della memoria immunitaria nelle persone che si sono riprese, e questo fa ben sperare per lo sviluppo del vaccino.

Sulla base di questo, ci sono azioni che possiamo intraprendere a breve termine. Sappiamo come il coronavirus trasmette da persona a persona, quindi possiamo prendere le precauzioni necessarie per sentirci al sicuro. È possibile inalare il virus espulso in goccioline direttamente da un corriere infetto o trasferire il virus da una superficie contaminata alle nostre facce. Sono possibili strategie per evitarlo, incluso l'allontanamento fisico e il lavaggio delle mani con il sapone. Se indossiamo i rivestimenti per il viso quando siamo all'esterno, possiamo limitare la caduta di goccioline che rischiano di infettare altre persone anche se non mostriamo sintomi della malattia.The Conversation

Circa l'autore

Zania Stamataki, docente senior di immunologia virale, Università di Birmingham

Questo articolo è ripubblicato da The Conversation sotto una licenza Creative Commons. Leggi il articolo originale.

Libri consigliati:

Il capitale nel XXI secolo
di Thomas Piketty. (Traduzione di Arthur Goldhammer)

Capitale nella copertina del ventunesimo secolo di Thomas Piketty.In Capitale nel XXI secolo, Thomas Piketty analizza una raccolta unica di dati provenienti da venti paesi, che risale al XVIII secolo, per scoprire i principali modelli economici e sociali. Ma le tendenze economiche non sono atti di Dio. L'azione politica ha frenato le disuguaglianze pericolose in passato, dice Thomas Piketty, e potrebbe farlo di nuovo. Un'opera di straordinaria ambizione, originalità e rigore, Il capitale nel XXI secolo riorienta la nostra comprensione della storia economica e ci mette di fronte a lezioni di moderazione per oggi. Le sue scoperte trasformeranno il dibattito e fisseranno l'agenda per la prossima generazione di pensiero su ricchezza e disuguaglianza.

Clicca qui per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.


Nature's Fortune: come prosperano gli affari e la società investendo nella natura
di Mark R. Tercek e Jonathan S. Adams.

Nature's Fortune: come business e società prosperano investendo nella natura di Mark R. Tercek e Jonathan S. Adams.Qual è la natura vale la pena? La risposta a questa domanda, che tradizionalmente è stato inquadrato in termini ambientali, sta rivoluzionando il modo di fare business. In Fortune della natura, Mark Tercek, CEO di The Nature Conservancy e ex investment banker e Jonathan Adams, scrittore scientifico, sostengono che la natura non è solo il fondamento del benessere umano, ma anche il più intelligente investimento commerciale che qualsiasi azienda o governo possa fare. Le foreste, le pianure alluvionali e le scogliere di ostriche spesso considerate semplicemente come materie prime o come ostacoli da superare in nome del progresso sono, in effetti, altrettanto importanti per la nostra futura prosperità come tecnologia o legge o innovazione aziendale. Fortune della natura offre una guida essenziale per il benessere economico e ambientale del mondo.

Clicca qui per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.


Beyond Outrage: cosa è andato storto con la nostra economia e la nostra democrazia e come risolverlo -- di Robert B. Reich

Al di là di OutrageIn questo libro puntuale, Robert B. Reich sostiene che a Washington non succede niente di buono a meno che i cittadini non siano stimolati e organizzati per assicurarsi che Washington agisca nel bene pubblico. Il primo passo è vedere il quadro generale. Beyond Outrage collega i punti, mostrando perché la crescente quota di reddito e ricchezza in cima ha bloccato il lavoro e la crescita per tutti gli altri, minando la nostra democrazia; ha fatto sì che gli americani diventassero sempre più cinici riguardo alla vita pubblica; e girò molti americani l'uno contro l'altro. Spiega anche perché le proposte del "diritto regressivo" sono completamente sbagliate e forniscono una chiara tabella di marcia su ciò che invece deve essere fatto. Ecco un piano d'azione per tutti coloro che amano il futuro dell'America.

Clicca qui per maggiori informazioni o per ordinare questo libro su Amazon.


Questo cambia tutto: Occupy Wall Street e il movimento 99%
di Sarah van Gelder e lo staff di YES! Rivista.

Questo cambia tutto: Occupy Wall Street e il movimento 99% di Sarah van Gelder e lo staff di YES! Rivista.Questo cambia tutto mostra come il movimento Occupy sta cambiando il modo in cui le persone vedono se stessi e il mondo, il tipo di società che credono sia possibile, e il loro coinvolgimento nella creazione di una società che funziona per 99% piuttosto che solo per 1%. I tentativi di incasellare questo movimento decentralizzato e in rapida evoluzione hanno portato a confusione e errata percezione. In questo volume, i redattori di SÌ! Rivista riunire le voci dall'interno e dall'esterno delle proteste per trasmettere le questioni, le possibilità e le personalità associate al movimento Occupy Wall Street. Questo libro contiene contributi di Naomi Klein, David Korten, Rebecca Solnit, Ralph Nader e altri, oltre agli attivisti di Occupy presenti fin dall'inizio.

Clicca qui per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.



enafarZH-CNzh-TWnltlfifrdehiiditjakomsnofaptruessvtrvi

segui InnerSelf su

facebook-icontwitter-iconrss-icon

Ricevi l'ultimo tramite e-mail

{Emailcloak = off}

DAGLI EDITORI

Il giorno del reckoning è arrivato per il GOP
by Robert Jennings, InnerSelf.com
Il partito repubblicano non è più un partito politico filoamericano. È un partito pseudo-politico illegittimo pieno di radicali e reazionari il cui obiettivo dichiarato è quello di interrompere, destabilizzare e ...
Perché Donald Trump potrebbe essere il più grande perdente della storia
by Robert Jennings, InnerSelf.com
Aggiornato il 2 luglio 20020 - Tutta questa pandemia di coronavirus sta costando una fortuna, forse 2 o 3 o 4 fortune, tutte di dimensioni sconosciute. Oh sì, e centinaia di migliaia, forse un milione di persone moriranno ...
Blue-Eyes vs Brown Eyes: come viene insegnato il razzismo
by Marie T. Russell, InnerSelf
In questo episodio dell'Oprah Show del 1992, la pluripremiata attivista ed educatrice anti-razzismo Jane Elliott ha insegnato al pubblico una dura lezione sul razzismo dimostrando quanto sia facile imparare il pregiudizio.
Un cambiamento sta per arrivare...
by Marie T. Russell, InnerSelf
(30 maggio 2020) Mentre guardo le notizie sugli eventi di Philadephia e di altre città del paese, il mio cuore fa male per ciò che sta traspirando. So che questo fa parte del grande cambiamento che sta prendendo ...
Una canzone può elevare il cuore e l'anima
by Marie T. Russell, InnerSelf
Ho diversi modi in cui uso per cancellare l'oscurità dalla mia mente quando trovo che si è insinuato. Uno è il giardinaggio o il trascorrere del tempo nella natura. L'altro è il silenzio. Un altro modo è leggere. E uno che ...