Perché il giorno è all'alba in una settimana lavorativa di quattro giorni

Perché il giorno sta sorgendo in una settimana lavorativa di quattro giorni Durante la pandemia di COVID-19, si apre una finestra per le buone idee per spostarsi dalle frange al mainstream - e ciò include una settimana lavorativa di quattro giorni. (Simon Abrams / Unsplash)

Come ogni crisi, la pandemia COVID-19 è un'opportunità per ripensare il modo in cui facciamo le cose.

Mentre ci avviciniamo al segno dei 100 giorni da quando è stata dichiarata la pandemia, un'area che ottiene un'attenzione significativa è il luogo di lavoro, dove si apre una finestra per buone idee per passare dalle frange al mainstream.

Ad esempio, quando altri milioni di canadesi iniziato a lavorare da casa, molte aziende sono state costrette a sperimentare il telelavoro. È interessante notare che, molti ora dicono che continueranno dopo la pandemia, perché avvantaggia sia i datori di lavoro che i dipendenti.

Un'altra idea, meno ampiamente testata rispetto al telelavoro, sta generando buzz: la settimana lavorativa di quattro giorni. Primo Ministro della Nuova Zelanda Jacinda Ardern ha sollevato la possibilità di una settimana lavorativa abbreviata come un modo per dividere i lavori, incoraggiare il turismo locale, aiutare con l'equilibrio tra lavoro e vita privata e aumentare la produttività.

Come sociologo che insegna sul lavoro e ha scritto un libro sulla produttività, Credo che abbia ragione.

Non un programma compresso

Una settimana lavorativa di quattro giorni non deve essere confusa con un programma compresso in cui i lavoratori comprimono da 37.5 a 40 ore di lavoro in quattro giorni anziché cinque. Per motivi che dovrebbero essere più chiari di seguito, che non ci aiuteranno ora.

Una vera e propria settimana di lavoro di quattro giorni comporta un cronometraggio a tempo pieno di circa 30 ore anziché 40. Ci sono molte ragioni per cui questo è attraente oggi: le famiglie sono lottando per coprire l'assistenza all'infanzia in assenza di asili nido e scuole; i luoghi di lavoro stanno cercando di ridurre il numero di dipendenti che si radunano negli uffici ogni giorno; e milioni di persone hanno perso il lavoro.


Ricevi le ultime novità da InnerSelf


Una settimana lavorativa più breve potrebbe consentire ai genitori di mettere insieme la cura dei figli, consentire ai posti di lavoro di scaglionare la frequenza e, in teoria, consentire di dividere il lavoro disponibile tra più persone che hanno bisogno di un lavoro.

La settimana lavorativa più breve e progressiva non comporta riduzioni salariali. Sembra folle, ma si basa su ricerche sottoposte a revisione paritaria su settimane lavorative più brevi, che trova i lavoratori possono essere produttivi in ​​30 ore come in 40, perché perdono meno tempo e riposano meglio.

Perché il giorno sta sorgendo in una settimana lavorativa di quattro giorni Alla maggior parte dei dipendenti probabilmente non dispiacerebbe spendere i propri soldi per gli oggetti essenziali forniti in ufficio in cambio di una settimana lavorativa di quattro giorni. (Jasmin Sessler / Unsplash)

Settimane di lavoro più brevi riducono il numero di giorni di malattia trascorsi e nel loro giorno di riposo extra i dipendenti non usano la carta igienica o le utenze dell'ufficio, riducendo i costi del datore di lavoro. Pertanto, sebbene sia controintuitivo, è possibile che le persone lavorino meno allo stesso stipendio migliorare i profitti del datore di lavoro. Il fatto che la gente debba spendere più del proprio denaro per la carta igienica è una concessione che la maggior parte dei lavoratori accetterebbe.

Lo stesso corpus di ricerche ha anche risultati più prevedibili: alla gente piace lavorare di meno.

Moralità di lavoro comprovata

Se ha molto senso, perché non abbiamo già una settimana di quattro giorni? Si scopre che questa domanda ha più di 150 anni.

Alcune delle risposte riguardano la logistica coinvolta nella trasformazione del nostro intero sistema di lavoro, non è l'intera risposta. Dopo tutto, la settimana lavorativa è stato ridotto in precedenza, quindi tecnicamente può essere ripetuto.

Il resto della ragione è radicato nel capitalismo e nella lotta di classe.

Pensatori di Paul Lafargue (“Il diritto di essere pigri, "Pubblicato per la prima volta nel 1883) per Bertrand Russell ("Elogio dell'ozio, "Dal 1932) e Kathi Weeks ("Il problema con il lavoro, "Dal 2012) hanno concluso che resistiamo alle riduzioni del tempo di lavoro di fronte a prove a sostegno - e ai nostri desideri per più tempo libero - a causa della radicata moralità del lavoro e della resistenza da parte dei" ricchi "all'idea che il i poveri dovrebbero avere il tempo libero ”, nelle parole di Russell.

Siamo estremamente attaccati all'idea che il duro lavoro sia virtuoso, le mani inoperose sono pericolose e non ci si può fidare delle persone con più tempo libero.

Le settimane lavorative di quattro giorni sono iniziate negli anni '1930

Nessuno suggerisce che i governi malvagi cospirino con i capi malvagi per tenere occupate le persone impotenti. Come storico Benjamin Hunnicutt ha dimostrato che l'interesse per le ore di lavoro più brevi negli anni '1920 e '30 è stato pubblicizzato, quando la settimana delle 30 ore è stata propagandata come un modo per "condividere" il lavoro tra i cittadini disoccupati e sottoccupati della Grande Depressione.

Perfino gli industriali WK Kellogg e Henry Ford hanno sostenuto un giorno di sei ore perché credevano che un riposo maggiore avrebbe reso i lavoratori più produttivi. Ma la ricerca di Hunnicutt su Lavora senza fine rivela che alcuni datori di lavoro riducono i salari quando riducono le ore lavorative e quando i dipendenti reagiscono, abbandonano le loro richieste di orari di lavoro più brevi e si concentrano invece sull'aumento dei salari.

Nel complesso push and pull del capitalismo, alla fine anche il New Deal, che ha influenzato la politica e il discorso in Canada, spostato dalle sue prime richieste di più tempo libero verso richieste di più lavoro.

È del tutto possibile faremo lo stesso nel nostro momento COVID-19 e implorare di essere rimesso al lavoro cinque giorni alla settimana quando tutto è finito.

Ma abbiamo nuove ragioni per considerare settimane di lavoro più brevi e potrebbero essere più ampiamente convincenti. È anche possibile che alla fine abbiamo rinunciato al falsa promessa che lavorare più a lungo si tradurrà in vite migliori. La settimana lavorativa di quattro giorni potrebbe essere un'altra idea selvaggia che riesce a superare la finestra politica aperta della pandemia.The Conversation

Circa l'autore

Karen Foster, professore associato, sociologia e antropologia sociale e presidente della ricerca canadese in Futuri rurali sostenibili per il Canada atlantico, Università di Dalhousie

Questo articolo è ripubblicato da The Conversation sotto una licenza Creative Commons. Leggi il articolo originale.

Libri consigliati:

Il capitale nel XXI secolo
di Thomas Piketty. (Traduzione di Arthur Goldhammer)

Capitale nella copertina del ventunesimo secolo di Thomas Piketty.In Capitale nel XXI secolo, Thomas Piketty analizza una raccolta unica di dati provenienti da venti paesi, che risale al XVIII secolo, per scoprire i principali modelli economici e sociali. Ma le tendenze economiche non sono atti di Dio. L'azione politica ha frenato le disuguaglianze pericolose in passato, dice Thomas Piketty, e potrebbe farlo di nuovo. Un'opera di straordinaria ambizione, originalità e rigore, Il capitale nel XXI secolo riorienta la nostra comprensione della storia economica e ci mette di fronte a lezioni di moderazione per oggi. Le sue scoperte trasformeranno il dibattito e fisseranno l'agenda per la prossima generazione di pensiero su ricchezza e disuguaglianza.

Clicca qui per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.


Nature's Fortune: come prosperano gli affari e la società investendo nella natura
di Mark R. Tercek e Jonathan S. Adams.

Nature's Fortune: come business e società prosperano investendo nella natura di Mark R. Tercek e Jonathan S. Adams.Qual è la natura vale la pena? La risposta a questa domanda, che tradizionalmente è stato inquadrato in termini ambientali, sta rivoluzionando il modo di fare business. In Fortune della natura, Mark Tercek, CEO di The Nature Conservancy e ex investment banker e Jonathan Adams, scrittore scientifico, sostengono che la natura non è solo il fondamento del benessere umano, ma anche il più intelligente investimento commerciale che qualsiasi azienda o governo possa fare. Le foreste, le pianure alluvionali e le scogliere di ostriche spesso considerate semplicemente come materie prime o come ostacoli da superare in nome del progresso sono, in effetti, altrettanto importanti per la nostra futura prosperità come tecnologia o legge o innovazione aziendale. Fortune della natura offre una guida essenziale per il benessere economico e ambientale del mondo.

Clicca qui per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.


Beyond Outrage: cosa è andato storto con la nostra economia e la nostra democrazia e come risolverlo -- di Robert B. Reich

Al di là di OutrageIn questo libro puntuale, Robert B. Reich sostiene che a Washington non succede niente di buono a meno che i cittadini non siano stimolati e organizzati per assicurarsi che Washington agisca nel bene pubblico. Il primo passo è vedere il quadro generale. Beyond Outrage collega i punti, mostrando perché la crescente quota di reddito e ricchezza in cima ha bloccato il lavoro e la crescita per tutti gli altri, minando la nostra democrazia; ha fatto sì che gli americani diventassero sempre più cinici riguardo alla vita pubblica; e girò molti americani l'uno contro l'altro. Spiega anche perché le proposte del "diritto regressivo" sono completamente sbagliate e forniscono una chiara tabella di marcia su ciò che invece deve essere fatto. Ecco un piano d'azione per tutti coloro che amano il futuro dell'America.

Clicca qui per maggiori informazioni o per ordinare questo libro su Amazon.


Questo cambia tutto: Occupy Wall Street e il movimento 99%
di Sarah van Gelder e lo staff di YES! Rivista.

Questo cambia tutto: Occupy Wall Street e il movimento 99% di Sarah van Gelder e lo staff di YES! Rivista.Questo cambia tutto mostra come il movimento Occupy sta cambiando il modo in cui le persone vedono se stessi e il mondo, il tipo di società che credono sia possibile, e il loro coinvolgimento nella creazione di una società che funziona per 99% piuttosto che solo per 1%. I tentativi di incasellare questo movimento decentralizzato e in rapida evoluzione hanno portato a confusione e errata percezione. In questo volume, i redattori di SÌ! Rivista riunire le voci dall'interno e dall'esterno delle proteste per trasmettere le questioni, le possibilità e le personalità associate al movimento Occupy Wall Street. Questo libro contiene contributi di Naomi Klein, David Korten, Rebecca Solnit, Ralph Nader e altri, oltre agli attivisti di Occupy presenti fin dall'inizio.

Clicca qui per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.



enafarZH-CNzh-TWnltlfifrdehiiditjakomsnofaptruessvtrvi

segui InnerSelf su

facebook-icontwitter-iconrss-icon

Ricevi l'ultimo tramite e-mail

{Emailcloak = off}

DAGLI EDITORI

Il giorno del reckoning è arrivato per il GOP
by Robert Jennings, InnerSelf.com
Il partito repubblicano non è più un partito politico filoamericano. È un partito pseudo-politico illegittimo pieno di radicali e reazionari il cui obiettivo dichiarato è quello di interrompere, destabilizzare e ...
Perché Donald Trump potrebbe essere il più grande perdente della storia
by Robert Jennings, InnerSelf.com
Aggiornato il 2 luglio 20020 - Tutta questa pandemia di coronavirus sta costando una fortuna, forse 2 o 3 o 4 fortune, tutte di dimensioni sconosciute. Oh sì, e centinaia di migliaia, forse un milione di persone moriranno ...
Blue-Eyes vs Brown Eyes: come viene insegnato il razzismo
by Marie T. Russell, InnerSelf
In questo episodio dell'Oprah Show del 1992, la pluripremiata attivista ed educatrice anti-razzismo Jane Elliott ha insegnato al pubblico una dura lezione sul razzismo dimostrando quanto sia facile imparare il pregiudizio.
Un cambiamento sta per arrivare...
by Marie T. Russell, InnerSelf
(30 maggio 2020) Mentre guardo le notizie sugli eventi di Philadephia e di altre città del paese, il mio cuore fa male per ciò che sta traspirando. So che questo fa parte del grande cambiamento che sta prendendo ...
Una canzone può elevare il cuore e l'anima
by Marie T. Russell, InnerSelf
Ho diversi modi in cui uso per cancellare l'oscurità dalla mia mente quando trovo che si è insinuato. Uno è il giardinaggio o il trascorrere del tempo nella natura. L'altro è il silenzio. Un altro modo è leggere. E uno che ...