Una storia di due coltivatori di caffè: come sopravvivono alla pandemia in Honduras

Una storia di due coltivatori di caffè: come sopravvivono alla pandemia in Honduras Niente di eccezionale. Quiony Navarro

Sono un membro di terza generazione di una famiglia di agricoltori in Honduras. Ricordo con affetto di essermi alzato ogni giorno prima dell'alba e di aver percorso diverse miglia sul retro di un mulo per partecipare alla raccolta del caffè in famiglia.

Ti coinvolgi in tutto, dall'assaggio delle bacche di caffè per vedere se sono pronte, alla raccolta e alla preparazione per l'essiccazione al sole. Ogni famiglia ha la sua ricetta per un prodotto finale: nel nostro caso, raccoglievamo la corteccia di cannella dagli alberi della fattoria e la fondevamo con i fagioli macinati.

La mia famiglia è una delle migliaia che forniscono al mondo la sua dose giornaliera di caffeina fornendo ai fagioli tutti i loro sapori distintivi a torrefattori e baristi di tutto il mondo. In tempi normali, circa 2 miliardi di tazze di caffè sono consumati in tutto il mondo ogni giorno.

Ma il business del caffè è stato duramente colpito da COVID-19, in particolare produttori come la mia famiglia che si dedicano alla coltivazione di caffè di alta qualità per l'esportazione. Non sono abituati a vendere caffè all'interno del paese e non sono diversificati in altri prodotti agricoli. A causa della pandemia, il governo ha imposto restrizioni che hanno impedito l'esportazione di milioni di sacchi di caffè.

L'Honduras è il sesto più grande produttore di caffè nel mondo e diversi coltivatori hanno raggiunto prezzi record nelle aste internazionali di caffè negli ultimi dieci anni e riconoscimenti per la qualità del loro caffè. Questo ha aiutato famiglie di coltivatori di caffè sviluppare solide relazioni commerciali con acquirenti grandi e piccoli.

Una storia di due coltivatori di caffè: come sopravvivono alla pandemia in Honduras Allan Discua-Cruz lavora nella fattoria del caffè di famiglia. Allan Discua Cruz

Ho contattato le famiglie produttrici di caffè in diverse aree dell'Honduras per parlare di come stanno andando. Stavano vivendo un'interruzione dell'attività senza precedenti. Molti agricoltori hanno visto i loro redditi spazzati via e stanno per scavare in profondità per sopravvivere. Eppure sono rimasto sorpreso dalla capacità di resistenza mostrata dalle persone con cui ho parlato. Ecco alcune delle loro storie:


Ricevi le ultime novità da InnerSelf


Café Aruco: la cooperativa

Donaldo Gonzalez è il direttore generale di Café Aruco, una grande cooperativa di caffè di oltre 200 agricoltori nel nord-ovest dell'Honduras:

Avevamo appena finito di raccogliere la raccolta del caffè nei primi mesi del 2020 e il nostro magazzino principale era pieno. L'anno scorso abbiamo esportato il caffè in sette paesi. Abbiamo inviato circa 40,000 sacchi e stavamo cercando di spedire una quantità simile o superiore quest'anno.

Gran parte del nostro raccolto era pronto per essere imballato e spedito. I contratti erano già stati firmati per il nostro caffè per il Regno Unito, gli Stati Uniti e altre destinazioni internazionali. Ma all'improvviso, tutto doveva fermarsi. Era surreale quando abbiamo ricevuto telefonate dai nostri acquirenti internazionali che dicevano che non potevamo spedire i nostri prodotti perché non sarebbero stati scaricati.

Una storia di due coltivatori di caffè: come sopravvivono alla pandemia in Honduras Completamente fornito: il magazzino del Café Aruco. Allan Discua Cruz

Costretto a cessare il commercio e rimanere a casa, Donaldo ha piantato alberi di caffè con i suoi figli nella fattoria di famiglia. Sono stati quei "trucchi del mestiere" che gli sono stati tramandati e che condividono le storie delle generazioni precedenti, il genere di cose per le quali il tempo è normalmente molto limitato nei giorni incredibilmente lunghi degli agricoltori.

Ha detto che il blocco è stato una possibilità per lui e altri contadini impegnati nella cooperativa di riconnettersi con i colleghi per telefono. Hanno condiviso idee sull'adattamento dei loro processi per prevenire la diffusione del virus.

Hanno discusso dei modi per massimizzare ciò che possono vendere localmente - è vero che un mercato molto più piccolo dell'esportazione. Ciò è scaturito dagli sforzi per aiutare il paese durante la crisi, ad esempio offrendo caffè agli ospedali locali. Gli agricoltori della cooperativa stanno pensando a come attirare gli honduregni da città e paesi per venire a provare il loro caffè nel suo ambiente rurale.

I nostri clienti all'estero stanno aspettando di avere il nostro prodotto nei loro negozi e stiamo solo aspettando che il blocco venga revocato. Questa crisi ci ha permesso di ripensare a come possiamo fare affari.

Café Papatoño: l'azienda di famiglia

Leonardo Borjas è un membro di terza generazione di una famiglia produttrice di caffè nel sud-est del Paese. La famiglia coltiva vari altri prodotti, compreso il bestiame, e diversi anni fa ha chiesto a Leonardo di usare le sue capacità di ingegnere agricolo per sviluppare il loro raccolto di caffè come esportazione di alta qualità.

Nel 2018 ha introdotto una gamma di prodotti da caffè torrefatto gourmet con il marchio Café Papatoño, dal nome di suo nonno, e ha aperto una caffetteria di fascia alta con la stessa etichetta. Lui mi ha detto:

All'inizio del blocco ci siamo trovati di fronte a tempi difficili. Le persone non sarebbero in grado di visitare e acquistare i nostri prodotti. Non abbiamo potuto esportare da nessuna parte. Inoltre, i prezzi internazionali del caffè sono rimasti bassi rispetto agli anni precedenti.

Ho due scelte. O permetterò a questa crisi di spezzarmi o mi permetterà di battere i record. La gente in Honduras vuole il caffè durante la crisi. Per alcune persone il caffè è un lusso accessibile. Chiedono chicchi di caffè da macinare a casa o una buona tazza dal nostro negozio durante il blocco.

Una storia di due coltivatori di caffè: come sopravvivono alla pandemia in Honduras La piantagione di Borjas. Allan Discua Cruz

Leonardo ha descritto come ha introdotto cambiamenti come gli zaini in modo che i motociclisti possano consegnare il proprio prodotto alle porte delle persone e un sistema per consentire alle persone di pagare per caffè nelle aree rurali telefonicamente.

Ora sta lottando per far fronte alla domanda locale, visto che i clienti scelgono il suo caffè rispetto alle alternative delle catene popolari. È un grande contrasto con gli avvertimenti che gli amici gli hanno dato nel 2018 che avrebbe avuto difficoltà a convincere le persone a pagare un extra.

Crede che i clienti stiano acquistando il suo caffè sia per la sua qualità che per il fatto che ora sta comunicando i suoi valori e il suo patrimonio nella confezione. Come dice lui, "la qualità parla da sola, e in tempi di crisi quella voce è più forte".

Mentre i clienti internazionali rimangono in stand-by durante la crisi, le famiglie di coltivatori di caffè che hanno investito nel miglioramento della qualità del caffè e nel comunicare efficacemente la loro storia, si spera riemergeranno più forti quando la domanda tornerà.The Conversation

Circa l'autore

Allan Discua-Cruz, Docente senior in Imprenditoria, Lancaster University

Questo articolo è ripubblicato da The Conversation sotto una licenza Creative Commons. Leggi il articolo originale.

Libri consigliati:

Il capitale nel XXI secolo
di Thomas Piketty. (Traduzione di Arthur Goldhammer)

Capitale nella copertina del ventunesimo secolo di Thomas Piketty.In Capitale nel XXI secolo, Thomas Piketty analizza una raccolta unica di dati provenienti da venti paesi, che risale al XVIII secolo, per scoprire i principali modelli economici e sociali. Ma le tendenze economiche non sono atti di Dio. L'azione politica ha frenato le disuguaglianze pericolose in passato, dice Thomas Piketty, e potrebbe farlo di nuovo. Un'opera di straordinaria ambizione, originalità e rigore, Il capitale nel XXI secolo riorienta la nostra comprensione della storia economica e ci mette di fronte a lezioni di moderazione per oggi. Le sue scoperte trasformeranno il dibattito e fisseranno l'agenda per la prossima generazione di pensiero su ricchezza e disuguaglianza.

Clicca qui per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.


Nature's Fortune: come prosperano gli affari e la società investendo nella natura
di Mark R. Tercek e Jonathan S. Adams.

Nature's Fortune: come business e società prosperano investendo nella natura di Mark R. Tercek e Jonathan S. Adams.Qual è la natura vale la pena? La risposta a questa domanda, che tradizionalmente è stato inquadrato in termini ambientali, sta rivoluzionando il modo di fare business. In Fortune della natura, Mark Tercek, CEO di The Nature Conservancy e ex investment banker e Jonathan Adams, scrittore scientifico, sostengono che la natura non è solo il fondamento del benessere umano, ma anche il più intelligente investimento commerciale che qualsiasi azienda o governo possa fare. Le foreste, le pianure alluvionali e le scogliere di ostriche spesso considerate semplicemente come materie prime o come ostacoli da superare in nome del progresso sono, in effetti, altrettanto importanti per la nostra futura prosperità come tecnologia o legge o innovazione aziendale. Fortune della natura offre una guida essenziale per il benessere economico e ambientale del mondo.

Clicca qui per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.


Beyond Outrage: cosa è andato storto con la nostra economia e la nostra democrazia e come risolverlo -- di Robert B. Reich

Al di là di OutrageIn questo libro puntuale, Robert B. Reich sostiene che a Washington non succede niente di buono a meno che i cittadini non siano stimolati e organizzati per assicurarsi che Washington agisca nel bene pubblico. Il primo passo è vedere il quadro generale. Beyond Outrage collega i punti, mostrando perché la crescente quota di reddito e ricchezza in cima ha bloccato il lavoro e la crescita per tutti gli altri, minando la nostra democrazia; ha fatto sì che gli americani diventassero sempre più cinici riguardo alla vita pubblica; e girò molti americani l'uno contro l'altro. Spiega anche perché le proposte del "diritto regressivo" sono completamente sbagliate e forniscono una chiara tabella di marcia su ciò che invece deve essere fatto. Ecco un piano d'azione per tutti coloro che amano il futuro dell'America.

Clicca qui per maggiori informazioni o per ordinare questo libro su Amazon.


Questo cambia tutto: Occupy Wall Street e il movimento 99%
di Sarah van Gelder e lo staff di YES! Rivista.

Questo cambia tutto: Occupy Wall Street e il movimento 99% di Sarah van Gelder e lo staff di YES! Rivista.Questo cambia tutto mostra come il movimento Occupy sta cambiando il modo in cui le persone vedono se stessi e il mondo, il tipo di società che credono sia possibile, e il loro coinvolgimento nella creazione di una società che funziona per 99% piuttosto che solo per 1%. I tentativi di incasellare questo movimento decentralizzato e in rapida evoluzione hanno portato a confusione e errata percezione. In questo volume, i redattori di SÌ! Rivista riunire le voci dall'interno e dall'esterno delle proteste per trasmettere le questioni, le possibilità e le personalità associate al movimento Occupy Wall Street. Questo libro contiene contributi di Naomi Klein, David Korten, Rebecca Solnit, Ralph Nader e altri, oltre agli attivisti di Occupy presenti fin dall'inizio.

Clicca qui per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.



enafarZH-CNzh-TWnltlfifrdehiiditjakomsnofaptruessvtrvi

segui InnerSelf su

facebook-icontwitter-iconrss-icon

Ricevi l'ultimo tramite e-mail

{Emailcloak = off}

DAGLI EDITORI

Il giorno del reckoning è arrivato per il GOP
by Robert Jennings, InnerSelf.com
Il partito repubblicano non è più un partito politico filoamericano. È un partito pseudo-politico illegittimo pieno di radicali e reazionari il cui obiettivo dichiarato è quello di interrompere, destabilizzare e ...
Perché Donald Trump potrebbe essere il più grande perdente della storia
by Robert Jennings, InnerSelf.com
Aggiornato il 2 luglio 20020 - Tutta questa pandemia di coronavirus sta costando una fortuna, forse 2 o 3 o 4 fortune, tutte di dimensioni sconosciute. Oh sì, e centinaia di migliaia, forse un milione di persone moriranno ...
Blue-Eyes vs Brown Eyes: come viene insegnato il razzismo
by Marie T. Russell, InnerSelf
In questo episodio dell'Oprah Show del 1992, la pluripremiata attivista ed educatrice anti-razzismo Jane Elliott ha insegnato al pubblico una dura lezione sul razzismo dimostrando quanto sia facile imparare il pregiudizio.
Un cambiamento sta per arrivare...
by Marie T. Russell, InnerSelf
(30 maggio 2020) Mentre guardo le notizie sugli eventi di Philadephia e di altre città del paese, il mio cuore fa male per ciò che sta traspirando. So che questo fa parte del grande cambiamento che sta prendendo ...
Una canzone può elevare il cuore e l'anima
by Marie T. Russell, InnerSelf
Ho diversi modi in cui uso per cancellare l'oscurità dalla mia mente quando trovo che si è insinuato. Uno è il giardinaggio o il trascorrere del tempo nella natura. L'altro è il silenzio. Un altro modo è leggere. E uno che ...