5 modi per riavviare l'economia alimentare globale per renderla più sana per tutti

5 modi per riavviare l'economia alimentare globale per renderla più sana per tutti Shutterstock.com

COVID-19 ha dimostrato quanto sia dannosa la cattiva salute può essere per l'economia. Ma ha anche dimostrato come le misure a beneficio della salute (blocchi) possano essere viste come una cattiva prosperità economica. Un paradosso simile è al centro della promozione di diete migliori.

La cattiva alimentazione è la principale causa di cattiva salute al mondo. La malnutrizione - dalla denutrizione all'obesità - colpisce almeno un terzo della popolazione mondiale. È anche una questione di disuguaglianza: le sfide legate all'alimentazione colpiscono in modo sproporzionato le persone più povere, rendendo la sfida economica ancora più grande.

Anche una cattiva alimentazione costa caro alle aziende. UN recente rapporto dall'istituto di ricerca Chatham House stima che le aziende di tutto il mondo perdono fino a 38 miliardi di dollari (29 miliardi di sterline) all'anno a causa della denutrizione e dell'obesità tra la loro forza lavoro. Tuttavia, quando i governi tentano di togliere i cibi malsani dai riflettori e di mettere al centro della scena cibi più nutrienti, in genere si scontrano con le argomentazioni economiche secondo cui qualsiasi regolamentazione danneggerà gli affari.

COVID-19 ha dimostrato che è ora di cambiare. Obesità, diabete e altre condizioni croniche associate a diete malsane aumentano il rischio di complicazioni del virus (un punto non perso per il primo ministro britannico Boris Johnson, che ha avuto la sua battaglia contro il virus).

Ci sono anche previsioni che la pandemia porterà a a crisi di denutrizione. Mentre le discussioni su come rinnovare l'economia globale - e ripensare il sistema economico - si stanno riscaldando, il cibo deve far parte del nostro pensiero.

Questo piano in cinque punti potrebbe svolgere il lavoro di ripristino dell'economia alimentare a breve termine, consentendole sia di prosperare che di nutrirsi a lungo termine.

1. Finanziamento per cibo sano

Il cibo più sano costa di più. Sono necessari investimenti lungo tutta la catena del valore alimentare per rendere una dieta sana più accessibile per i 3 miliardi di persone in tutto il mondo che non può permetterselo.


 Ricevi le ultime novità da InnerSelf


La spesa pubblica per l'agricoltura - come i sussidi per i fertilizzanti, i pagamenti diretti agli agricoltori e i programmi di miglioramento genetico delle piante, nonché le politiche per attirare gli investimenti del settore privato - tende a favorire colture come mais, olio di palma, riso e soia.

Queste colture dominano il industria alimentare malsana e lasciare i bambini nei paesi a basso reddito denutriti. Questo investimento potrebbe essere riallocato per diversificare e costruire catene di approvvigionamento per alimenti più nutrienti come frutta, verdura, fagioli e cereali integrali.

Il trattore spruzza pesticidi sul campo di soia. I mattoni della maggior parte del cibo spazzatura sono fortemente sovvenzionati. Shutterstock

Sono necessari investimenti anche nelle filiere alimentari locali, collegando i produttori più piccoli e più sostenibili di alimenti nutrienti ai consumatori che ne hanno più bisogno. Le iniziative di e-commerce stanno crescendo sulla scia del COVID-19 in molti paesi a basso reddito e potrebbero essere sviluppate.

Hub alimentari crescono anche quelle che portano il cibo dai produttori ai clienti commerciali o direttamente ai consumatori. Ciò sosterrebbe le economie alimentari locali nei paesi ricchi e poveri.

Il finanziamento innovativo è una parte vitale del quadro. Ad esempio, la Global Alliance for Improved Nutrition, un'organizzazione che lavora per migliorare il consumo di cibi nutrienti, ha un Programma culturale, sociale e sportivo nel pomeriggio e sera che incoraggia gli investimenti in attività alimentari nutrienti nei paesi a basso e medio reddito. Si tratta di piccole e medie imprese che svolgono un ruolo importante nella creazione di posti di lavoro e nel rilancio delle economie regionali.

A Londra, il Fondo del buon cibo è un nuovo acceleratore di imprese da 1.8 milioni di sterline e un fondo di rischio progettato per sostenere le PMI e le start-up nella produzione di snack più sani per i bambini.

2. Rendi il cibo spazzatura meno attraente

È relativamente facile guadagnare vendendo snack economici a bambini e adulti. Le aziende competono tra loro per tentare i consumatori ovunque, da Dakar a Dublino. UN piccola quantità di regolamento incentiverebbe una sana, piuttosto che malsana, concorrenza.

Il fatto che durante il blocco alcune grandi società abbiano gareggiato per una maggiore quota di mercato per i loro biscotti, pizze e hamburger mostra che finché le aziende avranno l'incentivo a promuovere prodotti malsani, continueranno a farlo.

In Cile, ad esempio, il governo ha introdotto normative severe e complete che costringono i produttori di alimenti a etichettare e commercializzare chiaramente i loro prodotti con quanto sono sani (o malsani). Ciò ha consentito agli innovatori di competere con l'industria del cibo spazzatura e di attrarre chi è attento alla salute. Allo stesso modo, le tasse sulle bevande zuccherate in molti paesi hanno incentivato l'industria a produrre prodotti più sani.

3. Guadagna con uno scopo

Un altro modo per convincere le aziende alimentari a vendere prodotti più sani è attraverso i meccanismi di governance aziendale. Invece di concentrarsi sui profitti degli azionisti, le aziende alimentari potrebbero stabilire la salute legata alla dieta come obiettivo principale.

Qui, c'è ampio spazio per entrare a far parte dei ranghi in crescita di "Società B". Si tratta di imprese che enfatizzano la “performance sociale e ambientale” accanto al valore per gli azionisti. Ciò potrebbe facilmente includere la salute come parametro per le aziende alimentari.

4. Ridefinire il successo

È necessario un nuovo pacchetto di metriche salutari per definire l'aspetto del successo per le aziende alimentari grandi e piccole. Il Accesso all'indice nutrizionale, ad esempio, assegna un punteggio alle aziende alimentari globali in base alla capacità di affrontare l'obesità e le malattie legate all'alimentazione. Nel Regno Unito, il Fondazione alimentare ha proposto metriche per gli investitori per valutare in che modo le aziende gestiscono i rischi e le opportunità nella transizione verso un'alimentazione più sana.

5. Il settore pubblico apre la strada

Decine di città in tutto il mondo hanno già standard in materia di appalti pubblici che garantiscono che i milioni di pasti che servono quotidianamente nelle scuole, negli asili nido, negli ospedali e nelle carceri siano sani, fornendo allo stesso tempo mercati stabili per sostenere le parti vulnerabili dell'economia.

Nei programmi di "alimentazione scolastica locale" e "dalla fattoria alla scuola", ad esempio, i budget pubblici vengono utilizzati per acquistare cibo sano da piccoli agricoltori familiari, assicurando al contempo che i bambini siano ben nutriti. Prove da Nepal e la United States mostra che se progettati bene, questi programmi funzionano.

L'attuazione di questo piano in cinque punti avrà le sue sfide. Ma ogni elemento è già stato provato e testato. È tutto fattibile. Il compito ora è di implementarli come un pacchetto per garantire che i diversi elementi siano a posto per riutilizzare l'economia alimentare - e in effetti riformare l'economia globale - per un'alimentazione migliore e più sana.

Il coronavirus ha evidenziato che il pubblico è ansioso di vedere una leadership coraggiosa. Ora è il momento di fare un passo avanti e assicurarci di avere un'economia che sia allo stesso tempo nutriente e fiorente.The Conversation

Circa l'autore

Corinna Hawkes, Professore di politica alimentare, Città, Università di Londra

Questo articolo è ripubblicato da The Conversation sotto una licenza Creative Commons. Leggi il articolo originale.

Libri consigliati:

Il capitale nel XXI secolo
di Thomas Piketty. (Traduzione di Arthur Goldhammer)

Capitale nella copertina del ventunesimo secolo di Thomas Piketty.In Capitale nel XXI secolo, Thomas Piketty analizza una raccolta unica di dati provenienti da venti paesi, che risale al XVIII secolo, per scoprire i principali modelli economici e sociali. Ma le tendenze economiche non sono atti di Dio. L'azione politica ha frenato le disuguaglianze pericolose in passato, dice Thomas Piketty, e potrebbe farlo di nuovo. Un'opera di straordinaria ambizione, originalità e rigore, Il capitale nel XXI secolo riorienta la nostra comprensione della storia economica e ci mette di fronte a lezioni di moderazione per oggi. Le sue scoperte trasformeranno il dibattito e fisseranno l'agenda per la prossima generazione di pensiero su ricchezza e disuguaglianza.

Clicca qui per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.


Nature's Fortune: come prosperano gli affari e la società investendo nella natura
di Mark R. Tercek e Jonathan S. Adams.

Nature's Fortune: come business e società prosperano investendo nella natura di Mark R. Tercek e Jonathan S. Adams.Qual è la natura vale la pena? La risposta a questa domanda, che tradizionalmente è stato inquadrato in termini ambientali, sta rivoluzionando il modo di fare business. In Fortune della natura, Mark Tercek, CEO di The Nature Conservancy e ex investment banker e Jonathan Adams, scrittore scientifico, sostengono che la natura non è solo il fondamento del benessere umano, ma anche il più intelligente investimento commerciale che qualsiasi azienda o governo possa fare. Le foreste, le pianure alluvionali e le scogliere di ostriche spesso considerate semplicemente come materie prime o come ostacoli da superare in nome del progresso sono, in effetti, altrettanto importanti per la nostra futura prosperità come tecnologia o legge o innovazione aziendale. Fortune della natura offre una guida essenziale per il benessere economico e ambientale del mondo.

Clicca qui per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.


Beyond Outrage: cosa è andato storto con la nostra economia e la nostra democrazia e come risolverlo -- di Robert B. Reich

Al di là di OutrageIn questo libro puntuale, Robert B. Reich sostiene che a Washington non succede niente di buono a meno che i cittadini non siano stimolati e organizzati per assicurarsi che Washington agisca nel bene pubblico. Il primo passo è vedere il quadro generale. Beyond Outrage collega i punti, mostrando perché la crescente quota di reddito e ricchezza in cima ha bloccato il lavoro e la crescita per tutti gli altri, minando la nostra democrazia; ha fatto sì che gli americani diventassero sempre più cinici riguardo alla vita pubblica; e girò molti americani l'uno contro l'altro. Spiega anche perché le proposte del "diritto regressivo" sono completamente sbagliate e forniscono una chiara tabella di marcia su ciò che invece deve essere fatto. Ecco un piano d'azione per tutti coloro che amano il futuro dell'America.

Clicca qui per maggiori informazioni o per ordinare questo libro su Amazon.


Questo cambia tutto: Occupy Wall Street e il movimento 99%
di Sarah van Gelder e lo staff di YES! Rivista.

Questo cambia tutto: Occupy Wall Street e il movimento 99% di Sarah van Gelder e lo staff di YES! Rivista.Questo cambia tutto mostra come il movimento Occupy sta cambiando il modo in cui le persone vedono se stessi e il mondo, il tipo di società che credono sia possibile, e il loro coinvolgimento nella creazione di una società che funziona per 99% piuttosto che solo per 1%. I tentativi di incasellare questo movimento decentralizzato e in rapida evoluzione hanno portato a confusione e errata percezione. In questo volume, i redattori di SÌ! Rivista riunire le voci dall'interno e dall'esterno delle proteste per trasmettere le questioni, le possibilità e le personalità associate al movimento Occupy Wall Street. Questo libro contiene contributi di Naomi Klein, David Korten, Rebecca Solnit, Ralph Nader e altri, oltre agli attivisti di Occupy presenti fin dall'inizio.

Clicca qui per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.



enafarzh-CNzh-TWnltlfifrdehiiditjakomsnofaptruessvtrvi

segui InnerSelf su

facebook-icontwitter-iconrss-icon

 Ricevi l'ultimo tramite e-mail

{Emailcloak = off}

Sostieni un buon lavoro!

DAGLI EDITORI

Newsletter InnerSelf: novembre 29, 2020
by Staff di InnerSelf
Questa settimana, ci concentriamo sul vedere le cose in modo diverso ... sul guardare da una prospettiva diversa, con una mente aperta e un cuore aperto.
Perché dovrei ignorare COVID-19 e perché non lo farò
by Robert Jennings, InnerSelf.com
Mia moglie Marie ed io siamo una coppia mista. Lei è canadese e io sono americano. Negli ultimi 15 anni abbiamo trascorso i nostri inverni in Florida e le nostre estati in Nuova Scozia.
Newsletter InnerSelf: novembre 15, 2020
by Staff di InnerSelf
Questa settimana riflettiamo sulla domanda: "dove andiamo da qui?" Proprio come con qualsiasi rito di passaggio, che si tratti della laurea, del matrimonio, della nascita di un figlio, di un'elezione fondamentale o della perdita (o del ritrovamento) di un ...
America: agganciare il nostro carro al mondo e alle stelle
by Marie T Russell e Robert Jennings, InnerSelf.com
Bene, le elezioni presidenziali statunitensi sono ormai alle nostre spalle ed è tempo di fare il punto. Dobbiamo trovare un terreno comune tra giovani e anziani, democratici e repubblicani, liberali e conservatori per fare veramente ...
Newsletter InnerSelf: ottobre 25, 2020
by Staff di InnerSelf
Lo "slogan" o sottotitolo per il sito web di InnerSelf è "Nuovi atteggiamenti --- Nuove possibilità", e questo è esattamente il tema della newsletter di questa settimana. Lo scopo dei nostri articoli e autori è ...