La vera storia dietro l'iconico crollo finanziario della bolla del Mare del Sud

La vera storia dietro l'iconico crollo finanziario della bolla del Mare del Sud Dipinto di speculatori della bolla del Mare del Sud di Edward Matthew Ward, Tate Gallery. Wikimedia

Il coronavirus ha causato molte turbolenze del mercato azionario e, in qualche modo inevitabilmente, confronti sono stati fatto alla volatilità causata dalla bolla del mare del sud 300 anni fa. Questo fu il momento in cui, nel 1720, i prezzi delle azioni a Londra aumentarono e poi scesero bruscamente. È considerato un grave disastro economico e un enorme scandalo.

In realtà, è stato uno scandalo ma non un gran disastro. Mentre alcuni investitori hanno perso la speculazione, non ha inciso molto sull'economia in generale, a differenza dei più recenti crolli del 1929 e del 2008 - e quali saranno gli effetti economici a lungo termine di COVID-19.

L'episodio mostra come una crisi percepita possa essere oggetto di intense proteste pubbliche e panico morale, anche quando le persone non capiscono cosa sia successo. Mostra come la narrazione raccontata al pubblico possa facilmente divergere dalla verità: fake news, se vuoi.

Cosa è successo davvero

Le vere ragioni dietro la bolla sono complessi. La South Sea Company, che ha dato il nome all'evento, ha aiutato il governo a gestire il suo debito e ha anche scambiato gli africani schiavizzati con le colonie spagnole delle Americhe. Il governo ha lottato per pagare i detentori del proprio debito in tempo e gli investitori hanno avuto difficoltà a vendere il proprio debito ad altri a causa di difficoltà legali.

Quindi i possessori di debito sono stati incoraggiati a consegnare i loro strumenti di debito alla South Sea Company in cambio di azioni. La società riscuoterebbe un pagamento annuale di interessi dal governo, invece che il governo pagherà interessi a un gran numero di debitori. La società trasferirà quindi il pagamento degli interessi sotto forma di dividendi, insieme ai profitti del suo braccio commerciale. Gli azionisti potrebbero facilmente vendere le loro azioni o semplicemente raccogliere dividendi.

Gli aspetti relativi alla gestione del debito e alla schiavitù della storia dell'azienda sono stati spesso fraintesi o sottovalutati. I conti più vecchi affermano che la società in realtà non commerciava affatto. Lo ha fatto. La South Sea Company ha spedito migliaia di persone attraverso l'Atlantico come schiave, lavorando con una consolidata compagnia di commercio di schiavi chiamata Royal African Company. Ha anche ricevuto la protezione del convoglio dalla Royal Navy. Gli azionisti erano interessati alla South Sea Company perché era fortemente sostenuta dallo stato britannico.

Nell'estate del 1720, le azioni della South Sea Company divennero sopravvalutate e anche altre società videro aumentare i prezzi delle loro azioni. Ciò è dovuto in parte al fatto che nuovi investitori sono entrati nel mercato e si sono lasciati trasportare. Inoltre, sono arrivati ​​soldi dalla Francia. L'economia francese aveva subito una serie enorme di riforme sotto il controllo di un economista scozzese chiamato John Law.


Ricevi le ultime novità da InnerSelf


Le idee di Law erano in anticipo sui tempi, ma si muoveva troppo velocemente. I suoi tentativi di modernizzare l'economia francese non hanno funzionato, in parte perché il rigido sistema sociale è rimasto immutato. Il mercato azionario francese è esploso e poi è crollato. Gli investitori hanno ritirato i loro soldi dal mercato di Parigi, alcuni li hanno spostati a Londra, aiutando a spingere verso l'alto i prezzi delle azioni.

Grafico che mostra un rapido picco e un forte calo delle azioni della South Sea Company. La rapida ascesa e caduta delle azioni della South Sea Company. Wikimedia

Una volta che la Bolla del Mare del Sud ha iniziato a gonfiarsi, ha attirato investitori più ingenui e coloro che li avrebbero predati. Mentre era chiaro che i prezzi elevati erano insostenibili, gli astuti speculatori hanno comprato nella speranza di esaurirsi in tempo. Ciò ha spinto ulteriormente verso l'alto i prezzi, a breve termine. Il prezzo delle azioni è passato da £ 100 nel 1719 a più di £ 1,000 nell'agosto 1720. L'inevitabile crollo fino a £ 100 per azione entro la fine dell'anno è stato uno shock per coloro che pensavano di poter fare fortuna dall'oggi al domani.

Il gioco

Lo schianto ha provocato un'enorme protesta pubblica. I politici hanno chiesto un'inchiesta. I direttori della South Sea Company sono stati accusati di tradimento e frode. Poesie, opere teatrali e stampe satiriche hanno criticato il mercato e coloro che lo compongono. Il cancelliere dello scacchiere fu rinchiuso per un breve periodo nella Torre di Londra. Gli amministratori della società sono stati costretti a presentarsi davanti al parlamento.

La quantità di rumore generata da queste reazioni ha contribuito a rendere famosa la South Sea Bubble. Da quel momento in poi, è diventato sinonimo di scandalo finanziario. Eppure molte persone non potevano davvero spiegare cosa fosse successo. Forse sorprendentemente, gli storici economici possono trovare poche prove di una prolungata recessione economica. La bolla è scoppiata ma senza gli effetti maggiori delle successive crisi finanziarie.

Stampa in bianco e nero di William Hogarth con la caricatura della Bolla del Mare del Sud. La caricatura della bolla di William Hogarth. Wikimedia

Allora perché tutto questo clamore? Innanzitutto, il crollo è avvenuto nei primi giorni del mercato azionario. Non c'era alcun corpo di teoria finanziaria o giornalismo finanziario che potesse aiutare a spiegarlo ai laici. Si sono invece rivolti a teorie del complotto o strane idee su persone che impazziscono per il gioco d'azzardo.

In secondo luogo, si parlava di restituire i soldi alle persone. Questo ha dato ai perdenti ogni incentivo a parlare delle loro perdite. È nella natura umana lamentarsi, anche di una piccola perdita. La percezione popolare è che grandi fortune siano state distrutte, ma ci sono poche prove di ciò al di là di uno o due casi.

Terzo, questa era una gloriosa opportunità per esprimere lo schadenfreude e vari tipi di pregiudizi. Le investitori femminili erano schernito dai misogini. Gli stranieri e vari gruppi religiosi sono stati oggetto di commenti razzisti. Non erano disponibili analisi di esperti e commentatori, senza una reale comprensione della finanza, hanno fornito scandalo e capro espiatorio invece di rapporti accurati.

La South Sea Bubble è da 300 anni un simbolo di crisi finanziaria. Ma come altre crisi più moderne, la sua immagine pubblica diverge dalla realtà. Lo stesso probabilmente non si può dire per la pandemia COVID-19, che avrà un effetto molto più profondo e duraturo sull'economia mondiale.The Conversation

Circa l'autore

Helen Paul, docente di economia e storia economica, Università di Southampton

Questo articolo è ripubblicato da The Conversation sotto una licenza Creative Commons. Leggi il articolo originale.

Libri consigliati:

Il capitale nel XXI secolo
di Thomas Piketty. (Traduzione di Arthur Goldhammer)

Capitale nella copertina del ventunesimo secolo di Thomas Piketty.In Capitale nel XXI secolo, Thomas Piketty analizza una raccolta unica di dati provenienti da venti paesi, che risale al XVIII secolo, per scoprire i principali modelli economici e sociali. Ma le tendenze economiche non sono atti di Dio. L'azione politica ha frenato le disuguaglianze pericolose in passato, dice Thomas Piketty, e potrebbe farlo di nuovo. Un'opera di straordinaria ambizione, originalità e rigore, Il capitale nel XXI secolo riorienta la nostra comprensione della storia economica e ci mette di fronte a lezioni di moderazione per oggi. Le sue scoperte trasformeranno il dibattito e fisseranno l'agenda per la prossima generazione di pensiero su ricchezza e disuguaglianza.

Clicca qui per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.


Nature's Fortune: come prosperano gli affari e la società investendo nella natura
di Mark R. Tercek e Jonathan S. Adams.

Nature's Fortune: come business e società prosperano investendo nella natura di Mark R. Tercek e Jonathan S. Adams.Qual è la natura vale la pena? La risposta a questa domanda, che tradizionalmente è stato inquadrato in termini ambientali, sta rivoluzionando il modo di fare business. In Fortune della natura, Mark Tercek, CEO di The Nature Conservancy e ex investment banker e Jonathan Adams, scrittore scientifico, sostengono che la natura non è solo il fondamento del benessere umano, ma anche il più intelligente investimento commerciale che qualsiasi azienda o governo possa fare. Le foreste, le pianure alluvionali e le scogliere di ostriche spesso considerate semplicemente come materie prime o come ostacoli da superare in nome del progresso sono, in effetti, altrettanto importanti per la nostra futura prosperità come tecnologia o legge o innovazione aziendale. Fortune della natura offre una guida essenziale per il benessere economico e ambientale del mondo.

Clicca qui per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.


Beyond Outrage: cosa è andato storto con la nostra economia e la nostra democrazia e come risolverlo -- di Robert B. Reich

Al di là di OutrageIn questo libro puntuale, Robert B. Reich sostiene che a Washington non succede niente di buono a meno che i cittadini non siano stimolati e organizzati per assicurarsi che Washington agisca nel bene pubblico. Il primo passo è vedere il quadro generale. Beyond Outrage collega i punti, mostrando perché la crescente quota di reddito e ricchezza in cima ha bloccato il lavoro e la crescita per tutti gli altri, minando la nostra democrazia; ha fatto sì che gli americani diventassero sempre più cinici riguardo alla vita pubblica; e girò molti americani l'uno contro l'altro. Spiega anche perché le proposte del "diritto regressivo" sono completamente sbagliate e forniscono una chiara tabella di marcia su ciò che invece deve essere fatto. Ecco un piano d'azione per tutti coloro che amano il futuro dell'America.

Clicca qui per maggiori informazioni o per ordinare questo libro su Amazon.


Questo cambia tutto: Occupy Wall Street e il movimento 99%
di Sarah van Gelder e lo staff di YES! Rivista.

Questo cambia tutto: Occupy Wall Street e il movimento 99% di Sarah van Gelder e lo staff di YES! Rivista.Questo cambia tutto mostra come il movimento Occupy sta cambiando il modo in cui le persone vedono se stessi e il mondo, il tipo di società che credono sia possibile, e il loro coinvolgimento nella creazione di una società che funziona per 99% piuttosto che solo per 1%. I tentativi di incasellare questo movimento decentralizzato e in rapida evoluzione hanno portato a confusione e errata percezione. In questo volume, i redattori di SÌ! Rivista riunire le voci dall'interno e dall'esterno delle proteste per trasmettere le questioni, le possibilità e le personalità associate al movimento Occupy Wall Street. Questo libro contiene contributi di Naomi Klein, David Korten, Rebecca Solnit, Ralph Nader e altri, oltre agli attivisti di Occupy presenti fin dall'inizio.

Clicca qui per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.



enafarZH-CNzh-TWnltlfifrdehiiditjakomsnofaptruessvtrvi

segui InnerSelf su

facebook-icontwitter-iconrss-icon

Ricevi l'ultimo tramite e-mail

{Emailcloak = off}

DAGLI EDITORI

Newsletter InnerSelf: ottobre 18, 2020
by Staff di InnerSelf
In questi giorni viviamo in mini-bolle ... nelle nostre case, al lavoro e in pubblico, e forse nella nostra mente e con le nostre emozioni. Tuttavia, vivere in una bolla o sentirsi come se fossimo ...
Newsletter InnerSelf: ottobre 11, 2020
by Staff di InnerSelf
La vita è un viaggio e, come la maggior parte dei viaggi, ha i suoi alti e bassi. E proprio come il giorno segue sempre la notte, così le nostre esperienze quotidiane personali vanno dall'oscurità alla luce, e avanti e indietro. Tuttavia,…
Newsletter InnerSelf: ottobre 4, 2020
by Staff di InnerSelf
Qualunque cosa stiamo attraversando, sia individualmente che collettivamente, dobbiamo ricordare che non siamo vittime indifese. Possiamo rivendicare il nostro potere di ritagliare il nostro percorso e di guarire le nostre vite, spiritualmente ...
Newsletter InnerSelf: settembre 27, 2020
by Staff di InnerSelf
Uno dei grandi punti di forza della razza umana è la nostra capacità di essere flessibili, di essere creativi e di pensare fuori dagli schemi. Per essere qualcuno diverso da quello che eravamo ieri o l'altro. Possiamo cambiare ... ...
Cosa funziona per me: "Per il bene supremo"
by Marie T. Russell, InnerSelf
Il motivo per cui condivido "ciò che funziona per me" è che potrebbe funzionare anche per te. Se non esattamente nel modo in cui lo faccio io, dal momento che siamo tutti unici, una certa variazione dell'atteggiamento o del metodo potrebbe benissimo essere qualcosa ...