Fino al 40% dello spazio di vendita non è necessario: ecco cosa si può fare con esso

Fino al 40% dello spazio di vendita non è necessario: ecco cosa si può fare con esso
Shutterstock. 

COVID-19 continua a devastare i rivenditori. Dal momento che nel mese di ottobre sono state introdotte nuove e rigide restrizioni in alcune parti del Regno Unito, il calpestio nelle strade principali, nei centri commerciali e nei parchi commerciali fuori città è caduto: ora è in calo del 32% su base annua, con le città regionali che subiscono il peso maggiore. Molti rivenditori non pagano l'affitto e alcuni proprietari stanno valutando azione legale.

Ma per quanto terribile sia stato COVID-19, la vendita al dettaglio aveva seri problemi esistenti. La realtà è che nel Regno Unito c'è troppa superficie commerciale. Affrontarla sarà una delle grandi sfide di questo decennio.

La crisi della vendita al dettaglio

Retail packaging impiega più persone rispetto a qualsiasi altro settore del Regno Unito: circa 2.9 milioni, due terzi dei quali lavorano per le 75 società più grandi, con un fatturato di circa 394 miliardi di sterline nel 2019. Negli ultimi anni, queste attività sono state lottando con maggiori costi del personale dovuti all'aumento del salario minimo; più alto tariffe aziendali (tasse sugli immobili), soprattutto per i grandi negozi in posizioni privilegiate; una libbra più debole dal voto sulla Brexit del 2016, rendendo le importazioni più costose; e la concorrenza online.

Il Regno Unito aveva già il terzo livello più alto degli acquisti online nel mondo prima di COVID-19 (il 16% della spesa totale al dettaglio, superata solo da Cina e Corea del Sud). Adesso in linea è diventato ancora più potente, con un picco a giugno a un terzo di tutte le vendite al dettaglio nel Regno Unito. Ovunque si stabilisca, sarà più alto rispetto a prima della pandemia.

Vendite online nel Regno Unito come% del totale al dettaglio

Vendite online nel Regno Unito come% della vendita al dettaglio totale (fino al 40% dello spazio di vendita al dettaglio nel Regno Unito non è necessario qui s cosa si può fare con esso)ONS

Grazie allo shopping online e alle altre pressioni sulla vendita al dettaglio fisica, quanto 40% della superficie del negozio può essere permanentemente eccedente rispetto al fabbisogno. Si tratta di circa 42 milioni di metri quadrati, equivalenti a 175 Westfield Londra, 227 Metrocentri o 284 Acqua blu centri commerciali.

Questo aiuta a spiegare perché Intu, proprietaria di grandi centri commerciali come il Metrocentre di Gateshead, i centri Arndale e Trafford di Manchester e Merry Hill di Birmingham, in amministrazione nel mese di giugno. Molti dei suoi centri lo sono ora in vendita or trasferito alla nuova gestione mentre il gruppo Intu viene smantellato.

Anche altri grandi proprietari terrieri hanno lottato. Hammerson (i cui centri includono Brent Cross, Birmingham Bullring e Bristol Cabot Circus), British Land (Sheffield Meadowhall e Drake Circus a Plymouth) e Titoli di terra (Bluewater nel Kent, Leeds White Rose e Buchanan Street a Glasgow) sono state sulle montagne russe del mercato azionario e affrontano un dilemma simile con la loro offerta eccessiva di superfici commerciali.

I prezzi delle azioni dei principali proprietari di negozi al dettaglio del Regno Unito

Prezzi delle azioni dei principali proprietari di negozi al dettaglio nel Regno Unito (fino al 40% dello spazio commerciale nel Regno Unito non è necessario qui s cosa si può fare con esso)Blu = British Land, Rosso = Land Securities, Turchese = Hammerson. Vista di trading

Fattori attenuanti

Un lato positivo della pandemia è stato che i proprietari hanno dovuto riformulare il loro rapporto con gli inquilini. Come proposto dal volontario del governo britannico codice di pratica, uscito a giugno, i proprietari devono collaborare con i rivenditori affinché tutti possano sopravvivere a questo periodo. Ciò include il taglio degli affitti a livelli più sostenibili.

Ad esempio, il mercato sta vedendo un ritorno a affitti di fatturato, in cui gli inquilini pagano una percentuale del fatturato piuttosto che un affitto nominale "di mercato" non correlato alle condizioni economiche prevalenti. Tale flessibilità può ridurre in una certa misura lo spazio vuoto.

Un altro fattore attenuante è che la maggior parte dei rivenditori continuerà a desiderare un qualche tipo di presenza nelle strade principali o nei centri commerciali. Anzi, il blocco ha visto un grande cambiamento nella spesa interna ai negozi di convenienza locale e ai negozi di quartiere nelle periferie.

I rivenditori hanno anche unito le vendite tradizionali e online incoraggiando i clienti a ordinare per la consegna a domicilio il giorno successivo o fare clic e ritirare. Questo dà loro un'altra ragione per mantenere una presenza fisica. Allo stesso tempo, i rivenditori online come Amazon lo sono apertura di negozi di High Street per completare la loro offerta.

La via da percorrere

Nonostante queste innovazioni, è probabile che ci sia ancora un ampio surplus di negozi fisici in generale. Allora cosa si può fare?

Alcuni spazi potrebbero essere usati come uffici, anche se la pandemia ha visto un enorme aumento lavoratori remoti, alcuni dei quali potrebbero non riprendere mai il viaggio in ufficio. Anche trasformare i negozi in cinema, ristoranti o piste da bowling non è certo una soluzione, quando il settore del tempo libero è tra i più colpiti dalle restrizioni pandemiche.

Forse l'opportunità più produttiva è quella di riqualificarsi per un mix più vario di usi complementari, come ribadito dal principale rivenditore Bill Grimsey's chiamata a "ricostruire meglio".

Nelle città e nei centri urbani, ciò potrebbe includere università e college che espandono i loro campus; gallerie, laboratori e showroom per il settore artistico e creativo; imprese e hub della comunità; e servizi di salute e benessere che saranno essenziali nell'era post COVID, come l'assistenza sociale e la salute mentale. Tali usi potrebbero essere assistiti da finanziamenti pubblici e dai proprietari che riconoscono che alcuni inquilini che pagano affitti bassi sono meglio di nessun inquilino.

Alcuni edifici ridondanti e piani superiori vuoti potrebbero anche essere trasformati in case - facendo eco il ritorno alla vita urbana degli anni Novanta e Duemila. Il governo potrebbe reintrodurre il schema living over the shop (LOTS), che ha sovvenzionato tali conversioni durante quell'epoca.

Eppure molti edifici non si prestano facilmente ad un uso residenziale. I servizi pubblici possono avere difficoltà a fornire la raccolta dei rifiuti, collegamenti idrici e fognari e parcheggi. Pianificare rilassamenti a volte può rimuovere la necessità di un permesso di costruzione per passare a un uso residenziale, ma ci sono ancora regolamenti edilizi complessi, in particolare per quanto riguarda la protezione antincendio e l'accesso di emergenza.

Le strade principali tradizionali hanno anche più proprietari, che non sempre collaborano. I gestori dei centri urbani e i distretti per il miglioramento degli affari (BID) possono aiutare qui, anche se potrebbe essere necessario vedere OFFERTE che prelevano tariffe aziendali aggiuntive per i proprietari piuttosto che per gli inquilini, come in Germania, per portare i proprietari al tavolo delle trattative.

I centri commerciali hanno almeno il vantaggio di un unico proprietario. In quanto destinazioni a sé stanti, sono spesso considerate (a torto oa ragione) troppo grandi per fallire, in particolare quelle intessute nel tessuto dei centri cittadini, come Liverpool One o Eldon Square a Newcastle. Mantenerli operativi sarà quindi una priorità assoluta per le autorità.

Alcuni centri commerciali fuori città avevano piani per nuovi sviluppi residenziali e ricreativi anche prima della pandemia. Un esempio è il progetto da costruire 2,000 nuove case intorno al Metrocentre di Gateshead. L'idea sarebbe quella di riorientare il centro, diversificando il mix di usi per servire a comunità più ampia, anche se non sarà facile creare nuove case famiglia in un ambiente disegnato intorno all'auto.

Tali sfide non sono particolarmente nuove: 25 anni fa l'avremmo chiamata “rigenerazione mista”. Questa volta è trainato dall'eccesso di spazio commerciale, ironicamente gran parte di esso costruito sugli ex siti industriali che sono stati rigenerati negli anni '1980 e '1990.The Conversation

L'autore

Paul Michael Greenhalgh, professore di immobiliare e rigenerazione, Università di Northumbria, Newcastle

Questo articolo è ripubblicato da The Conversation sotto una licenza Creative Commons. Leggi il articolo originale.

Libri consigliati:

Il capitale nel XXI secolo
di Thomas Piketty. (Traduzione di Arthur Goldhammer)

Capitale nella copertina del ventunesimo secolo di Thomas Piketty.In Capitale nel XXI secolo, Thomas Piketty analizza una raccolta unica di dati provenienti da venti paesi, che risale al XVIII secolo, per scoprire i principali modelli economici e sociali. Ma le tendenze economiche non sono atti di Dio. L'azione politica ha frenato le disuguaglianze pericolose in passato, dice Thomas Piketty, e potrebbe farlo di nuovo. Un'opera di straordinaria ambizione, originalità e rigore, Il capitale nel XXI secolo riorienta la nostra comprensione della storia economica e ci mette di fronte a lezioni di moderazione per oggi. Le sue scoperte trasformeranno il dibattito e fisseranno l'agenda per la prossima generazione di pensiero su ricchezza e disuguaglianza.

Clicca qui per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.


Nature's Fortune: come prosperano gli affari e la società investendo nella natura
di Mark R. Tercek e Jonathan S. Adams.

Nature's Fortune: come business e società prosperano investendo nella natura di Mark R. Tercek e Jonathan S. Adams.Qual è la natura vale la pena? La risposta a questa domanda, che tradizionalmente è stato inquadrato in termini ambientali, sta rivoluzionando il modo di fare business. In Fortune della natura, Mark Tercek, CEO di The Nature Conservancy e ex investment banker e Jonathan Adams, scrittore scientifico, sostengono che la natura non è solo il fondamento del benessere umano, ma anche il più intelligente investimento commerciale che qualsiasi azienda o governo possa fare. Le foreste, le pianure alluvionali e le scogliere di ostriche spesso considerate semplicemente come materie prime o come ostacoli da superare in nome del progresso sono, in effetti, altrettanto importanti per la nostra futura prosperità come tecnologia o legge o innovazione aziendale. Fortune della natura offre una guida essenziale per il benessere economico e ambientale del mondo.

Clicca qui per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.


Beyond Outrage: cosa è andato storto con la nostra economia e la nostra democrazia e come risolverlo -- di Robert B. Reich

Al di là di OutrageIn questo libro puntuale, Robert B. Reich sostiene che a Washington non succede niente di buono a meno che i cittadini non siano stimolati e organizzati per assicurarsi che Washington agisca nel bene pubblico. Il primo passo è vedere il quadro generale. Beyond Outrage collega i punti, mostrando perché la crescente quota di reddito e ricchezza in cima ha bloccato il lavoro e la crescita per tutti gli altri, minando la nostra democrazia; ha fatto sì che gli americani diventassero sempre più cinici riguardo alla vita pubblica; e girò molti americani l'uno contro l'altro. Spiega anche perché le proposte del "diritto regressivo" sono completamente sbagliate e forniscono una chiara tabella di marcia su ciò che invece deve essere fatto. Ecco un piano d'azione per tutti coloro che amano il futuro dell'America.

Clicca qui per maggiori informazioni o per ordinare questo libro su Amazon.


Questo cambia tutto: Occupy Wall Street e il movimento 99%
di Sarah van Gelder e lo staff di YES! Rivista.

Questo cambia tutto: Occupy Wall Street e il movimento 99% di Sarah van Gelder e lo staff di YES! Rivista.Questo cambia tutto mostra come il movimento Occupy sta cambiando il modo in cui le persone vedono se stessi e il mondo, il tipo di società che credono sia possibile, e il loro coinvolgimento nella creazione di una società che funziona per 99% piuttosto che solo per 1%. I tentativi di incasellare questo movimento decentralizzato e in rapida evoluzione hanno portato a confusione e errata percezione. In questo volume, i redattori di SÌ! Rivista riunire le voci dall'interno e dall'esterno delle proteste per trasmettere le questioni, le possibilità e le personalità associate al movimento Occupy Wall Street. Questo libro contiene contributi di Naomi Klein, David Korten, Rebecca Solnit, Ralph Nader e altri, oltre agli attivisti di Occupy presenti fin dall'inizio.

Clicca qui per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.



LINGUE DISPONIBILI

enafarzh-CNzh-TWdanltlfifrdeeliwhihuiditjakomsnofaplptroruesswsvthtrukurvi

VOCI INNERSILI

donna in piedi nell'oceano guardando il sole nascente
Comprendere la coscienza della 5a dimensione e il femminile divino dentro di noi
by Kimberly Meredith
Mentre ci spostiamo dalla 3a Dimensione, può sembrare pesante e difficile, specialmente durante questo periodo in...
quarto luglio2
Non doveva essere così
by Robert Jennings, Innerself.com
Ci sono stati alcuni successi straordinari per alcuni paesi alle prese con questa pandemia di Covid.
piccolo uccello giallo in piedi su una grande piuma di uccello
Le benedizioni dell'intero regno della natura
by Marie T. Russell, InnerSelf.com
Siamo così fortunati a vivere sul pianeta Terra, eppure tendiamo a dare così tanto di ciò che è qui per scontato...
Foto: Tramonto su Stonehenge il 21 gennaio 2022, di Stonehenge Dronescapes
Oroscopo: settimana dal 24 al 30 gennaio 2022
by Pam Younghans
Questo diario astrologico settimanale si basa sulle influenze planetarie e offre prospettive e ...
un orologio da taschino semisepolto nella sabbia
"Lo farò domani" - Le sabbie mobili della procrastinazione
by Jude Bijou
Quasi tutti procrastinano. Di solito lo facciamo per evitare un compito spiacevole o scoraggiante...
una rana verde seduta su un ramo
Giocare con le metafore per aiutarti con la trasformazione
by Carl Greer PhD, PsyD
Quando la tua storia non funziona per te, quando sembra influenzare ciò che stai vivendo e...
una donna sotto la luna piena con in mano una clessidra piena
Come vivere in perfetta armonia
by Marie T. Russell, InnerSelf.com
La parola armonia ha diversi significati. È usato nella musica, nelle relazioni, riferendosi all'interiorità...
luna piena sugli alberi spogli
Oroscopo: settimana dal 17 al 23 gennaio 2022
by Pam Younghans
Questo diario astrologico settimanale si basa sulle influenze planetarie e offre prospettive e ...
Utilizzo di oli essenziali per aprire linee di comunicazione
Utilizzo di oli essenziali per aprire linee di comunicazione
by Vannoy Gentles Fite
Questi oli e queste ricette ci aiuteranno sicuramente ad aprire le linee di comunicazione tra il nostro amato ...
Plutocrazia contro meritocrazia contro il movimento evolutivo della coscienza
Plutocrazia contro meritocrazia contro il movimento evolutivo della coscienza
by Amit Goswami, Ph.D.
Per riassumere, siamo a un bivio. C'è la prospettiva del vecchio mondo del feudalesimo: il governo di un ...
Oroscopo Settimana corrente: da febbraio 18 a 24, 2019
Settimana dell'oroscopo: febbraio 18 a 24, 2019
by Pam Younghans
Questo diario astrologico settimanale si basa sulle influenze planetarie e offre prospettive e ...

Selezionato per la rivista InnerSelf

PIU 'LEGGI

piccolo uccello giallo in piedi su una grande piuma di uccello
Le benedizioni dell'intero regno della natura
by Marie T. Russell, InnerSelf.com
Siamo così fortunati a vivere sul pianeta Terra, eppure tendiamo a dare così tanto di ciò che è qui per scontato...
una donna sotto la luna piena con in mano una clessidra piena
Come vivere in perfetta armonia (video)
by Marie T. Russell, InnerSelf.com
La parola armonia ha diversi significati. È usato nella musica, nelle relazioni, riferendosi all'interiorità...
donna sdraiata in un letto singolo con una luna piena sullo sfondo
La mente subconscia è il tuo co-cospiratore creativo
by Evelyn C. Rysdyk
Il subconscio può essere creativo quando dormi. Puoi programmare il tuo subconscio prima...
una donna sotto la luna piena con in mano una clessidra piena
Come vivere in perfetta armonia
by Marie T. Russell, InnerSelf.com
La parola armonia ha diversi significati. È usato nella musica, nelle relazioni, riferendosi all'interiorità...
ritorno alle città natie
Queste 3 cose fanno desiderare alle persone di tornare nella loro città natale
by Rachel Cramer, Stato dell'Iowa
Le persone che tornano nelle loro città natale tendono a essere in una posizione migliore per creare cambiamento e stimolare...
4 impatti sorprendenti del cambiamento climatico1 22
4 modi sorprendenti in cui il cambiamento climatico sta influenzando la salute delle persone
by Chloe Brimicombe, Università di Reading
Più persone vanno in ospedale, rispetto a 20 anni fa. Si scopre che non è l'unico...
languire può portare alla depressione 1 17
Cosa fare se ti senti irrequieto, apatico o vuoto
by Jolanta Burke, RCSI Università di Medicina e Scienze della Salute
Languire è descritto come uno stato emotivo di limbo, mancanza di scopo e umore basso, che può durare...
aggressione in ucraina1 22
Gli Stati Uniti e gli alleati possono fermare l'aggressione di Putin?
by Lee Feinstein, Indiana University e Mariana Budjeryn, Harvard Kennedy School
L'annessione illegale da parte della Russia della penisola di Crimea in Ucraina nel 2014 è stato il primo cambiamento di ...

Nuovi atteggiamenti - Nuove possibilità

InnerSelf.comClimateImpactNews.com | InnerPower.net
MightyNatural.com | WholisticPolitics.com | Mercato InnerSelf
Copyright © 1985 - 2021 Innerself Pubblicazioni. Tutti i diritti riservati.