A differenza della richiesta di una carta di credito, i servizi Acquista ora, paga dopo non richiedono ai consumatori di ottenere un controllo del credito. (Shutterstock)

Acquista ora, paga dopo è una forma relativamente nuova di tecnologia finanziaria che consente ai consumatori di acquistare immediatamente un articolo e rimborsare il saldo in un secondo momento a rate.

A differenza della richiesta di una carta di credito, acquista ora, paga dopo non richiede un controllo del credito. Anziché, questi programmi utilizzano algoritmi per eseguire controlli di credito “soft”. determinare l'idoneità di un acquirente.

Ciò significa acquistare ora, pagare in seguito l'obiettivo dei prestiti a basso reddito, esperto di tecnologia millennial e acquirenti della generazione Z nel tentativo di presumibilmente migliorare l’inclusione finanziaria per questi gruppi.

Tuttavia, la novità dei programmi “acquista ora, paga dopo” significa esistere le leggi sul credito al consumo non lo coprono. Questa mancanza di regolamentazione espone gli acquirenti al rischio finanziario di accumulare livelli di debito più elevati.


innerself iscriviti alla grafica


Carte di credito contro Acquista ora, paga dopo

Ci sono tre differenze fondamentali tra le carte di credito e i prestiti Acquista ora, paga dopo. In primo luogo, mentre i prestiti Acquista ora, paga dopo sono una linea di credito come lo sono le carte di credito, non influiscono sui rapporti di credito. Per questo motivo, gli acquirenti potrebbero essere meno cauti quando utilizzano i servizi acquista ora, paga dopo.

Le carte di credito in genere hanno tassi di interesse annuali che vanno da Dal 15 al 26 per cento. Mentre la maggior parte dei prestiti acquista ora, paga dopo non hanno interessi, i prestiti a lungo termine li hanno tassi di interesse annuali di circa il 37%..

Gli acquirenti lo sono a rischio di un uso eccessivo dei programmi acquista ora, paga dopo e accumulando più debiti di quanti ne possano gestire. Inoltre, i finanziatori formali, come le banche, attualmente non hanno modo di sapere quale debito una persona sta portando con sé. Il creditore, quindi, probabilmente corre più rischi di quanto non sia a conoscenza.

In secondo luogo, le carte di credito in genere forniscono un periodo senza interessi, dopo il quale i mutuatari devono pagare gli interessi. Al contrario, gli utenti acquista ora, paga dopo in genere non hanno commissioni di interesse, ma possono incorrere penalità per mancati o ritardati pagamenti.

Ritardo nei termini di pagamento può comportare addebiti che superano tassi di interesse tipici delle carte di credito, causando più danni del pagamento degli interessi. Gli utenti a basso reddito acquista ora, paga dopo lo sono particolarmente vulnerabile a utilizzando gli scoperti di conto per coprire il loro acquisto ora, paga i pagamenti successivi.

In terzo luogo, le persone in genere hanno solo poche carte di credito, il che rende più semplice tenere traccia dei pagamenti. Gli utenti Acquista ora, paga dopo, d'altra parte, di solito interagiscono con più istituti di credito Acquista ora, paga dopo tramite i rivenditori. Di conseguenza, è difficile per loro tenere traccia di tutti i finanziatori e rivenditori da cui hanno effettuato acquisti.

Cosa stanno facendo i governi canadesi?

Il Canada classifica “acquista ora, paga dopo” come un prestito rateale non garantito, il che significa che i finanziatori sono soggetti alle leggi a livello federale e provinciale.

Secondo la legge federale, esiste un Tasso di interesse annuo massimo del 60%.. Le leggi provinciali impongono ai finanziatori “acquista ora e paga dopo” di rivelare il costo del credito ed estendere i diritti di protezione dei consumatori agli acquirenti “acquista ora e paga dopo”.

A livello provinciale, entrano in gioco leggi specifiche. Manitoba, Alberta, Québec e Ontario hanno approvato leggi che richiedono ai finanziatori di ottenere una licenza prima di offrire questi prodotti e di essere soggetti a supervisione normativa.

Queste leggi regolano i prodotti creditizi ad alto costo che hanno tassi annuali pari o superiori al 32%. Ciò significa acquistare ora, pagare i servizi più tardi dovrebbero rientrano in questa categoria. Tuttavia, non ho trovato prove che i finanziatori Acquista ora, paga più tardi abbiano la licenza in Canada. Ciò significa che i finanziatori non sono consapevoli di rientrare in queste leggi o che nessuno le sta applicando.

Questa ambiguità sulla questione se i finanziatori “acquista ora e paga dopo” siano o meno soggetti a supervisione normativa potrebbe rappresentare un ostacolo per le banche come la Bank of Nova Scotia e la Canadian Imperial Bank of Commerce, poiché li dissuade dall’entrare nel mercato “compra ora, paga dopo” nonostante la sua redditività.

Domande da porre prima dell'utilizzo acquista ora, paga dopo

Prima di sottoscrivere un prestito Acquista ora, paga più tardi, gli acquirenti dovrebbero considerare le seguenti sei domande.

1. Struttura dei pagamenti. Quanto dell'importo della fattura deve essere pagato in anticipo? La norma è tipicamente del 25%. Qual è il numero delle rate rimanenti? La risposta a questa domanda è solitamente quattro. Infine, qual è la periodicità delle rate? La norma è bisettimanale.

2. Informazioni sensibili. L'istituto di credito richiede di fornire informazioni sul tuo conto corrente? Si tratta di informazioni sensibili da divulgare e ti mettono a rischio di violazione dei dati. La maggior parte dei finanziatori acquista ora, paga dopo ritirano gli importi delle rate dai conti correnti o dalle carte di debito, esponendo potenzialmente gli acquirenti a rischi maggiori rispetto alle carte di credito.

3. Interessi passivi Il prestatore acquista ora, paga dopo addebita interessi sui pagamenti rateali? La norma è no.

4. Tariffe in ritardo A quanto ammonta la penale per il ritardo, quando si applica e qual è l'importo massimo della penale per il ritardo? In genere, le penali per il ritardo non superano gli 8 dollari o un quarto dell'importo della fattura. Le penalità per il ritardo di solito entrano in vigore se il pagamento programmato rimane non pagato dopo 10 giorni.

5. Responsabilità dei dati. Chi è responsabile dei tuoi dati? Dovresti sapere che si tratti del rivenditore, del prestatore acquista ora, paga dopo o di un'azienda di cui il fornitore potrebbe utilizzare l'archiviazione cloud. In generale, il prestatore “acquista ora, paga dopo” ha questa responsabilità.

6. Licenza. Il prestatore acquista ora, paga dopo è autorizzato a vendere il prestito? Di solito, il la risposta a questa domanda è no.

Acquista ora, paga dopo regolamento

Per affrontare alcuni di questi problemi dovrebbero essere implementate due serie di leggi e regolamenti. La prima serie di regolamenti si concentra su come gli istituti di credito “acquista ora, paga dopo” interagiscono con i consumatori. Questi finanziatori dovrebbero comunicare chiaramente tutti i termini e le condizioni dei loro prestiti, compresi gli addebiti per ritardi, gli interessi passivi e i tempi di pagamento, sulle loro piattaforme per garantire che gli acquirenti siano pienamente informati dei loro obblighi finanziari.

La Financial Conduct Authority del Regno Unito ha recentemente pubblicato linee guida che consentono agli istituti di credito "acquista ora e paga dopo". terminare, sospendere o limitare l'accesso agli account degli acquirenti per qualsiasi motivo senza preavviso. A partire da settembre 2024, la Nuova Zelanda richiederà ai finanziatori “acquista ora e paga in seguito”. controllare il credito di un acquirente prima di fornire loro un prestito Acquista ora, paga più tardi.

La seconda serie di regolamenti definisce la portata e i limiti dei finanziatori “acquista ora, paga dopo”. Il 9 dicembre 2022, la California è diventata il primo stato americano a farlo classificare acquista ora, paga dopo come prestito. Tali classificazioni hanno consentito alle autorità di regolamentazione della California di farlo interrogare i finanziatori sulla loro trasparenza nel divulgare i termini delle loro offerte.

La speranza è che queste leggi e regolamenti facilitino il microprestito e non impediscano l’esistenza dei servizi “acquista ora, paga dopo”, ma piuttosto lo rendano più sicuro sia per i finanziatori che per gli utenti.The Conversation

Vivek Astvansh, Professore Associato di Marketing Quantitativo e Analisi, McGill University e Chandan Kumar Behera, Dottorando in Marketing, Istituto indiano di gestione Lucknow

Questo articolo è ripubblicato da The Conversation sotto una licenza Creative Commons. Leggi il articolo originale.

Libri consigliati:

Il capitale nel XXI secolo
di Thomas Piketty. (Traduzione di Arthur Goldhammer)

Capitale nella copertina del ventunesimo secolo di Thomas Piketty.In Capitale nel XXI secolo, Thomas Piketty analizza una raccolta unica di dati provenienti da venti paesi, che risale al XVIII secolo, per scoprire i principali modelli economici e sociali. Ma le tendenze economiche non sono atti di Dio. L'azione politica ha frenato le disuguaglianze pericolose in passato, dice Thomas Piketty, e potrebbe farlo di nuovo. Un'opera di straordinaria ambizione, originalità e rigore, Il capitale nel XXI secolo riorienta la nostra comprensione della storia economica e ci mette di fronte a lezioni di moderazione per oggi. Le sue scoperte trasformeranno il dibattito e fisseranno l'agenda per la prossima generazione di pensiero su ricchezza e disuguaglianza.

CLICCA QUI per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.


Nature's Fortune: come prosperano gli affari e la società investendo nella natura
di Mark R. Tercek e Jonathan S. Adams.

Nature's Fortune: come business e società prosperano investendo nella natura di Mark R. Tercek e Jonathan S. Adams.Qual è la natura vale la pena? La risposta a questa domanda, che tradizionalmente è stato inquadrato in termini ambientali, sta rivoluzionando il modo di fare business. In Fortune della natura, Mark Tercek, CEO di The Nature Conservancy e ex investment banker e Jonathan Adams, scrittore scientifico, sostengono che la natura non è solo il fondamento del benessere umano, ma anche il più intelligente investimento commerciale che qualsiasi azienda o governo possa fare. Le foreste, le pianure alluvionali e le scogliere di ostriche spesso considerate semplicemente come materie prime o come ostacoli da superare in nome del progresso sono, in effetti, altrettanto importanti per la nostra futura prosperità come tecnologia o legge o innovazione aziendale. Fortune della natura offre una guida essenziale per il benessere economico e ambientale del mondo.

CLICCA QUI per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.


Beyond Outrage: cosa è andato storto con la nostra economia e la nostra democrazia e come risolverlo -- di Robert B. Reich

Al di là di OutrageIn questo libro puntuale, Robert B. Reich sostiene che a Washington non succede niente di buono a meno che i cittadini non siano stimolati e organizzati per assicurarsi che Washington agisca nel bene pubblico. Il primo passo è vedere il quadro generale. Beyond Outrage collega i punti, mostrando perché la crescente quota di reddito e ricchezza in cima ha bloccato il lavoro e la crescita per tutti gli altri, minando la nostra democrazia; ha fatto sì che gli americani diventassero sempre più cinici riguardo alla vita pubblica; e girò molti americani l'uno contro l'altro. Spiega anche perché le proposte del "diritto regressivo" sono completamente sbagliate e forniscono una chiara tabella di marcia su ciò che invece deve essere fatto. Ecco un piano d'azione per tutti coloro che amano il futuro dell'America.

CLICCA QUI per maggiori informazioni o per ordinare questo libro su Amazon.


Questo cambia tutto: Occupy Wall Street e il movimento 99%
di Sarah van Gelder e lo staff di YES! Rivista.

Questo cambia tutto: Occupy Wall Street e il movimento 99% di Sarah van Gelder e lo staff di YES! Rivista.Questo cambia tutto mostra come il movimento Occupy sta cambiando il modo in cui le persone vedono se stessi e il mondo, il tipo di società che credono sia possibile, e il loro coinvolgimento nella creazione di una società che funziona per 99% piuttosto che solo per 1%. I tentativi di incasellare questo movimento decentralizzato e in rapida evoluzione hanno portato a confusione e errata percezione. In questo volume, i redattori di SÌ! Rivista riunire le voci dall'interno e dall'esterno delle proteste per trasmettere le questioni, le possibilità e le personalità associate al movimento Occupy Wall Street. Questo libro contiene contributi di Naomi Klein, David Korten, Rebecca Solnit, Ralph Nader e altri, oltre agli attivisti di Occupy presenti fin dall'inizio.

CLICCA QUI per maggiori informazioni e / o per ordinare questo libro su Amazon.